Montella PrismArredo
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Montecorice contro il 5G: stop alla sperimentazione

Sindaco blocca la sperimentazione finché non saranno esclusi pericoli per la salute

MONTECORICE. Stop alla sperimentazione del 5G sul territorio comunale. E’ quanto prevede un’ordinanza firmata dal sindaco di Montecorice, Pierpaolo Piccirilli. Il primo cittadino ha informato le autorità locali e nazionali che fino a quando non ci sarà una “Nuova classificazione della cancerogenesi annunciata dall’International Agency form Research on Cancer”, sarà sospesa ogni attività sul territorio Comunale relativa allo studio sul funzionamento della nuova tecnologia.

Lo scorso anno il centro cilentano venne inserito dall’AgCom in una lista nazionale insieme ad altri 120 comuni italiani dove poter effettuare i test per la rete 5G. Il caso determinò non poche polemiche tanto che prima la minoranza avviò una raccolta firme per dire no ai test e poi anche il Comune manifestò il suo malcontento.

A distanza di un anno da allora il 5G anche in Italia sta per divenire realtà. E’ per questo che il sindaco Pierpaolo Piccirilli ha imposto lo stop al funzionamento delle antenne, in considerazione dei paventati rischi per la salute che questa nuova tecnologia pare possa determinare. Pertanto, in attesa di differenti notizie, ogni sperimentazione dovrà essere sospesa.

Tags
Continua dopo la pubblicità

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista in alcune televisioni locali.
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it