Majestic
AttualitàCilento

Cilento e Diano: prosegue la distribuzione di mascherine. Donazioni anche dall’estero

Mascherine per la popolazione, continua la consegna sul territorio. Distribuzione anche per le comunità all'estero

Emergenza Coronavirus, sono in arrivo anche in altri comuni del Cilento dispositivi di protezione individuale. Talvolta ad acquistarli ci pensano i comuni, in altri casi entra in gioco la generosità degli stessi cittadini, come nel caso di Omignano dove il Sindaco Raffaele Mondelli, ha voluto ringraziare la signora Marina Shadrova Iannuzzi e la signora Rosa Mascarin, di Cerreta, per aver realizzato e distribuito tra i concittadini le mascherine di cui munirsi nel caso di comprovata esigenza di uscire da casa.

“Colgo l’occasione per invitarvi a rispettare le disposizioni normative e a non uscire di casa se non per motivi di necessità”, scrive il primo cittadino del centro cilentano, che poi ha aggiunto un altro ringraziamento, questa volta alla società “Mira Solutions s.r.l.” e al concittadino Raffaele Feo per il dono di mascherine, utilissime e graditissime, alla collettività di Omignano.

A Laurito, invece, le mascherine arrivano addirittura dall’estero: “Nell’ambito delle donazioni di tanti nostri concittadini, voglio sottolineare quella fatta al Comune di Laurito da Adriano Ribeca insieme al Dott. Herr Wolfgang Heidenreich, al Dott. Helmut Schielein e Charly Breit che ci hanno fatto omaggio di una confezione di 500 mascherine protettive, oltre a kit igienizzanti che saranno consegnati nei prossimi giorni – scrive il primo cittadino Vincenzo Speranza – Un bel gesto che parte da un nostro concittadino e che ha coinvolto prestigiosi medici tedeschi in un rapporto di solidarietà Germania/Italia, che dovrebbe essere preso da esempio.”

Dispositivi di sicurezza anche a Montecorice. L’amministrazione comuanle guidata dal sindaco Pierpaolo Piccirilli, ha acquistato 1400 mascherine del tipo FFP2 che saranno distribuite agli agenti della Polizia Municipale, ai volontari della Protezione Civile, e a tutte quelle categorie a rischio perché più a contatto con il pubblico. Ulteriori 1200 saranno distribuite anche alle famiglie. Il Comune, inoltre, ha acquistato anche tute di protezione in TNT e maschere di protezione.

A Casaletto Spartano, tramite una raccolta fondi organizzata dai ragazzi del carnevale di Fortino è stato possibile acquistare il materiale per la realizzazione di mascherine in cotone, lavabili e riutilizzabili che sono già state distribuite presso le contrade. “Un enorme ringraziamento a: Teresa Petrosino, Rosanna D’Onofrio, Franca Curcio, Lina Menta, Andreja Bruno, Angelina Carello e alla disponibilità del gruppo PA Bussentino Protezione Civile”, fanno sapere da palazzo di città.

“Siamo convinti che se c’è un ruolo al quale una farmacia non può assolutamente venir meno è senza ombra di dubbio quello di tutelare la salute di chi è in difficoltà soprattutto in condizioni di necessità”. Così l’antica Farmacia Guida ha deciso di acquistare 800 mascherine da donare alla popolazione di Celle di Bulgheria. Sono in cotone idrorepellente, lavabili e riutilizzabili. Ne verrà consegnata una per famiglia prediligendo chi deve affrontare situazioni di particolare necessità.

Mascherine anche ad Alfano, ma questa volta sono i cilentani a donarle all’estero. “Solo in questa giornata, siamo riusciti a distribuire oltre 200 mascherine a Zermatt (Svizzera). “Ringrazio ancora il Sindaco di San Giuseppe Vesuviano Vincenzo Catapano al quale sono molto vicina, perché ha inviato un numero maggiore di mascherine rispetto alle 200 richieste. Quindi vi informo che da lunedì faremo i pacchetti per chi sta in altri posti della Svizzera e poi faró a tutti voi il resoconto”, ha spiegato il sindaco Elena Anna Gerardo. Dal Comune di Alfano mascherine anche per i carabinieri della compagnia di Sapri.

Questa mattina, dalle 9:30 alle 12:30, i volontari di Eso Es Palinuro distribuiranno le mascherine in paese. “I volontari li troverete presso i supermercati, negli alimentari saranno i proprietari a distribuire le nostre mascherine”, fanno sapere dall’associazione.

Anche nel comprensorio del Vallo di Diano si registra la generosità di associazioni e privati: la società Miltech di Sassano con la collaborazione di Rea Confezioni,ha realizzato mascherine di protezione P2 per il corpo dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e per gli Operatori Sanitari
dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla.

L’Associazione +Insieme di San Pietro al Tanagro, invece, ha annunciato che sono in arrivo alla Comunità di San Pietro al Tanagro 1.800 dispositivi di protezione (mascherine) anti-contagio. L’Associazione donerà a tutta la comunità di San Pietro al Tanagro  3 mascherine a famiglia; il capofamiglia potrà ritirarle presso gli esercizi Commerciali. “Inoltre – fanno sapere dall’associazione – sentendo forte il bisogno di aiutare la nostra terra, i cittadini e noi tutti, abbiamo aderito all’appello fatto per aiutare il personale sanitario che in queste ore è in prima linea e potenziare il nostro ospedale di Polla. Abbiamo partecipato come associazione alla richiesta di fondi da parte del comitato imprenditori per l’acquisto di ventilatori e macchinati utili a contrastare l’emergenza covid-19 donando una cifra in denaro. Siamo convinti che se uniamo le forze e ci coordiniamo per un unico grande obiettivo ce la faremo”.

Continua dopo la pubblicità
Tags
Continua dopo la pubblicità
blank
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it