Montella PrismArredo
CilentoCronacaIn Primo Piano

Agropoli, feto nato morto: domani l’autopsia

Secondo i sanitari il bimbo è morto per soffocamento a causa del cordone ombelicale stretto attorno al collo

AGROPOLI. La Procura della Repubblica di Vallo della Lucania ha disposto l’esame autoptico sul feto nato morto lo scorso 22 febbraio presso l’Istituto Clinico Mediterraneo di Agropoli (leggi qui). La famiglia, residente a Pisciotta, aveva presentato querela contro il ginecologo che ha avuto in cura la partoriente, difeso dall’avvocato Marco Nigro. L’esame verrà eseguito domani, 27 febbraio, presso l’ospedale civile di Agropoli.

Consulenti tecnici della Procura il medico legale Adamo Maiese e il ginecologo Giuseppe De Masellis. Stando alle prime ricostruzioni il bimbo sarebbe morto soffocato dal cordone ombelicale che gli si era stretto intorno al collo. La famiglia, rappresentata dagli avvocati Mondelli e Bellomo, vuole però avere la certezza di ciò che avvenuto e comprendere se vi siano state responsabilità da parte dei sanitari.

Quanto accaduto è, e resta, una tragedia, che va trattata con delicatezza, nel rispetto dei soggetti coinvolti e nella veridicità dei fatti. Tuttavia è anche pericoloso, oltre che inutile, anticipare verdetti di colpevolezza. Solo l’esame autoptico potrà chiarire le cause della morte”, il commento dell’avvocato Marco Nigro.

Tags

Ti potrebbero interessare

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it