Il Moffa Team Fighting in stage ad Ascea

Appuntamento domenica 23 febbraio

È ormai nota l’efficacia dello sport su corpo e mente. Riduce ansia, noia ed angoscia. Permette prestazioni migliori, così da favorire la memorizzazione. Apporta un innalzamento delle endorfine, dandoci energia e buonumore. Si è visto, in particolare, come judo, karate e scherma – che prevedono il contatto diretto tra due contendenti – stimolino specifiche aree cognitive. È questo l’intento del Moffa Team Fighting, che si esibirà domenica 23 febbraio, presso il Palascea (Ascea Capoluogo). Durante il corso della giornata, si terrà un seminario di arti marziali e sport da combattimento. Con la partecipazione di diversi team provenienti da tutta la provincia, in collaborazione con il Comune di Ascea.

Il Moffa Team Fighting è un gruppo sportivo di arti marziali, sport da combattimento, sistemi di combattimento militare e autodifesa. A dirigerlo sono i maestri Gennaro e Gianluigi Moffa. Il Team è operante su tutto il territorio nazionale, con sede principale presso il centro sportivo Olympic Planet, Mercato San Severino.

A partire dalle 10.00 si terranno lezioni di arti marziali e difesa personale con il karate e il gracie jiu jitsu. Il pomeriggio, invece, i ragazzi si cimenteranno con la kickboxing e il pugilato. Il seminario terminerà con le esibizioni di musical forms – forme di arti marziali con basi musicali. Grande attesa per la partecipazione del pluricampione del Mondo e d’Italia di Musical Forms WTKA, Napoli Antonino, un figlio del territorio. Sarà presentato anche il programma estivo del Week-end delle Arti marziali e Sport da combattimento, che si terrà a luglio ad Ascea Marina. Con l’intento di diffondere le arti marziali e sport da combattimento in modo sano e corretto. Così da favorire tra i ragazzi aggregazione, autocontrollo e autostima.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Anais Di Stefano

Anais Di Stefano è laureata in Lettere presso l’Università di Salerno. Attualmente è immersa negli studi filologici. Sin da piccola è stata attratta dalla carta stampata, l’inchiostro e il ticchettio della macchina da scrivere. Un messaggio ricevuto le ha dato il giusto coraggio per aprire un Blog e pubblicare le tante bozze scritte qua e là. Questi tasselli si sono uniti al suo amore per la conoscenza e per il vero. Tasselli di un puzzle che la incitano ad intraprendere una carriera giornalistica.