Impianto di compostaggio a Castelnuovo: camion attraverseranno il centro abitato

Dall'Anas arriva il "no" a nuovi svincoli sulla Cilentana per permettere l'accesso ai camion che dovranno raggiungere l'impianto di compostaggio

“Crolla un altro tassello dello story telling amministrativo sull’impianto di compostaggio che Comune e Regione Campania progettano di realizzare a Castelnuovo Cilento”. Commentano così dal Comitato “No Impianto di Compostaggio” una decisione dell’Anas che di fatto frena l’iter.

La società che gestisce la Cilentana, infatti, in una nota ha escluso l’autorizzazione alla creazione di un nuovo svincolo per permettere ai camion di raggiungere il sito. “Per quanto attiene l’apertura del varco lungo la statale, a servizio della struttura a farsi, previsto mediante la realizzazione di una corsia in ingresso (decelerazione) ed una in uscita (accelerazione), si comunica che tale soluzione progettuale non può essere assentita in quanto per la tipologia della Strada Statale interessata (extraurbana secondaria di tipo C), la corsia di uscita (accelerazione), non è prevista dal D. M. 19/4/2006 disciplinante la materia”.

“Questo significa – spiega il Comitato No Impianto di Compostaggio – che solo i camion provenienti da Agropoli potranno entrare nel sito direttamente dalla superstrada. Quelli provenienti da Vallo della Lucania dovranno uscire a Vallo Scalo e riprendere la superstrada in senso inverso. Ma tutti i camion che usciranno dall’impianto, indipendentemente dalla loro direzione, dovranno passare per il centro abitato di Vallo Scalo per andare a riprendere la superstrada”.

Una cattiva notizia. Il rischio che i camion attraversino il centro abitato, infatti, aumenta i timori dei cittadini. “E l’angoscia più grande dei cittadini – racconta il Comitato che da quasi un anno si batte al loro fianco – non è relativa tanto ai camion che trasportano l’organico quanto a quelli che arriveranno a ritirare il percolato residuo da portare in discarica che, carichi, dovranno attraversare tutto il centro abitato del paese determinando un impatto ambientale preoccupante.

Era, quello del passaggio dei camion, uno degli aspetti più problematici rilevati dal Comitato No impianto di compostaggio che raccoglie i cittadini dei tre Comuni interessati: Castelnuovo Cilento, Casal Velino e Salento. ll Sindaco di Castelnuovo Cilento, Eros Lamaida, negli incontri con i cittadini per affrontare il tema li aveva rassicurati asserendo che lo svincolo sulla Cilentana.

Intanto il progetto è ancora in fase di valutazione di impatto ambientale: dopo le innumerevoli osservazione giunte da cittadini e comitati, l’ufficio regionale ha chiesto alcune integrazioni al progetto al Comune che ha a sua volta richiesto una sospensiva di 180 giorni per adempiere. Il procedimento dovrebbe riaprirsi a marzo.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!