Montella PrismArredo
CalcioSerie DSport

Serie D: Grumentum-Agropoli chiude il 2019

I delfini cercano il successo fuori casa

Ultimo turno di campionato del 2019 e quasi ultima spiaggia per l’Agropoli. La formazione di mister Procopio è divenuta, infatti, con la sconfitta di domenica scorsa contro il Nardò, il fanalino di coda del girone H di Serie D. Domenica 22 i delfini sono attesi da un altro scontro diretto dato che saranno di scena a Val d’Agri contro il Grumentum. Servirà quella vittoria in trasferta per accorciare la classifica, se non altro per provare ad agganciare il Nardò a 15 ed entrare in zona playout. I tre punti fuori casa, seppur prestigiosi, mancano dalla trasferta di Bitonto del 22 settembre scorso: da quel momento in poi appena un punto conquistato lontano dal ”Guariglia”: lo 0-0 nel derby contro la Gelbison del 6 ottobre. Per questo motivo Procopio, squalificato per due giornate dopo esser stato espulso domenica scorsa, sta caricando a dovere i propri giocatori: con la squadra di Finamore il pallottoliere fuori casa deve finire. I lucani si schierano spesso con un 4-3-1-2 a rombo, soprattutto nelle partite interne. Davanti all’under Russo, la linea dei quattro è composta da Agresta a sinistra (ex Battipagliese e Picerno), Carrieri (non ci sarà per squalifica, probabile l’innesto di un under al suo posto), De Gol (ex Turris e Francavilla) e Visani. Il centrocampo è guidato dall’esperto Catinali (ha giocato anche in Lega Pro nel Fondi) con ai suoi lati Pellegrini ed il promettente under Losavio. Interessante la linea offensiva, a partire dall’estroso Cavaliere, c’è gente anche più esperta come l’eterno Fabio De Luca (brutto ricordo per i delfini quando si scatenò con una tripletta nel derby contro la Gelbison del 2016), lo sgusciante Falco, ma occhio anche a Martinez: argentino con una lunga militanza nelle serie inferiori sudamericane. Quest’anno due reti messe a referto per lui, Non ci sarà invece l’ex Bongermino, ceduto nei giorni scorsi in prestito al Rotonda (Eccellenza). L’ultima vittoria del Grumentum risale al novembre scorso (proprio come l’Agropoli), il 10 novembre sconfissero l’ostico Altamura prima di raccogliere tre punti nelle successive cinque gare, anche se è prestigioso l’X raggiunto a Fasano. L’Agropoli, dal canto suo, con il vice Ferragina in panchina, dovrebbe schierarsi con il solito 4-4-2. Davanti a Sanchez, dovrebbe giocare ancora una volta Garofalo come terzino: il pacchetto sarà completato dal duo Bonfini-Sgambati e da Leonetti, ma non è da escludere il debutto dal primo minuto di Matrone. A centrocampo Proto, dopo una discreta prestazione con il Nardò dove ha sfiorato il gol di testa, potrebbe nuovamente esserci, così come Acunzo e Numerato. In attacco da valutare le condizioni di Cappiello, ma dovrebbe farcela ad essere titolare. In coppia con lui è pronto Carrafiello, giovane di cui si dice un gran bene: in alternativa non è da sottovalutare la presenza di Cozzolino: lui segnò il gol che valse la vittoria a Bitonto, chissà che la storia non possa ripetersi a non molti chilometri di distanza. Arbitrerò l’incontro Capriuolo di Bari (alla sua prima designazione stagionale nel girone H, una vittoria ed una sconfitta per le squadre campane da lui arbitrate): i suoi assistenti saranno Sciammarella di Paola e Celestino di Reggio Calabria. Fischio d’inizio del match previsto per le 14,30 di domenica 22 dicembre allo stadio ”Sanchirico”. Il settore ospiti dello stadio sarà chiuso per dei lavori di manutenzione.

Tags
Continua dopo la pubblicità

Bruno Marinelli

Bruno Marinelli (nato a Roma, ma agropolese di famiglia).Trasferitosi stabilmente nel Cilento ne apprezza le peculiarità culturali e turistiche che la rendono una terra speciale. Appassionato di sport,cultura e politica. Ama molto leggere. E'il responsabile della redazione sportiva di Infocilento.
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it