Montella PrismArredo
CronacaVallo di Diano

Sofia deve tornare a Teggiano: nuova sentenza del tribunale russo

La bimba risulta ancora irreperibile

I giudici russi confermano quanto già sostenuto. La piccola Sofia Di Salvio deve tornare a Teggiano, dal padre. La bambina è in Russia, portata via dalla madre. Ecco perché il papà, Luigi Di Salvio, ha intrapreso una lunga battaglia legale per riaverla, fin ora senza esito. La mamma di Sofia continua a tenerla con sé, nonostante già in passato abbia avuto ordine di restituirla al papà.

Ancora una volta un Tribunale russo ha dato ragione a Luigi Di Salvio respingendo il ricorso della donna. All’udienza erano presenti anche il console Italiano D’Agostino e l’avvocato russo Gribkov che coadiuva in Russia il lavoro dell’avvocato Enrico D’Amato.

La bambina, però, risulta tutt’oggi irreperibile. Le ricerche sono affidate anche all’Interpol.

Tags
Continua dopo la pubblicità

Filippo Di Pasquale

Laureato in giurisprudenza, collabora con InfoCilento occupandosi di cronaca attualità e cultura. E' appassionato di musica, eventi e tradizioni locali. Segue con attenzione gli sviluppi sociali del territorio del Vallo di Diano e del Cilento.
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it