Montella PrismArredo
AttualitàCilento

Castellabate: l’ira contro le bollette salate non si placa

Anche il sindaco Spinelli pronto a chiedere lumi a Consac e c'è chi chiama i cittadini alla mobilitazione

In questi giorni, sui principali social network, sta insorgendo una vera e propria ribellione da parte dei cittadini del Comune di Castellabate. Il motivo è dovuto alle recenti e onerose bollette dell’acqua emesse dalla Consac, società per le gestioni idriche con sede a Vallo della Lucania (leggi qui).

Dopo l’intervento da parte dell’opposizione, che ha accusato l’amministrazione comunale di essersi affidata ad una società, la Consac appunto, che ha le tariffe più alte di tutto l’ambito, non si sono fatte attendere le polemiche della popolazione. Infatti, in molti hanno condiviso, sui propri profili personali e non solo, la foto della salata bolletta recapitatagli ed cosi evidenziando tutto il proprio malcontento.

È addirittura nata una pagina Facebook denominata “Castellabate è arrivato il momento di svegliarsi” che invita, Giovedì 19 Dicembre, ad una vera e propria mobilitazione di massa in piazza per protestare contro questa tormentata situazione.

Sull’argomento è prontamente intervenuto anche il sindaco Costabile Spinelli che sulla propria pagina Facebook ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Sto seguendo da vicino la questione delle bollette del servizio idrico. Ieri sono stato negli uffici Consac e ho chiesto chiarimenti circa la fatturazione. Ho preteso di rivedere queste bollette. Entro domani aspetto una risposta. Vi terrò aggiornati”.
Dunque nelle prossime ore si attendono altre importanti evoluzioni sulla vicenda.

Tags

Ti potrebbero interessare

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it