Montella PrismArredo
CilentoCronacaIn Primo Piano

Agropoli, anziano derubato in casa: rabbia in città

In corso le indagini ma intanto i residenti hanno paura ed esprimono indignazione per l'accaduto

Ha vissuto attimi di terrore l’anziano derubato ad Agropoli. Il 90enne nella giornata di ieri è stato legato, imbavagliato e quindi privato di tutti i soldi che aveva in casa. L’episodio è avvenuto nel corso della mattinata in via Gentile, a ridosso del centro cittadino, provocando rabbia e indignazione, ma anche timore per la sicurezza in zona.

Anziano derubato: i timori della cittadinanza

«Ormai non si riesce più a stare tranquilli – dice un residente del centro cittadino – purtroppo quasi quotidianamente si sente parlare di furti. Una cosa del genere, però, non era mai capitata». A preoccupare ancor di più anche il fatto che i malviventi fossero probabilmente della zona, così come dedotto dal loro accento. I carabinieri hanno già avviato le indagini. A dare qualche indizio utile potrebbero essere anche le telecamere di videosorveglianza presenti in zona.

La dinamica dell’accaduto

Due o forse tre persone hanno suonato al campanello, si sono fatte aprire la porta, quindi sono entrate nell’appartamento e una volta dentro hanno legato l’anziano sulla sedia a rotelle e gli hanno coperto occhi e bocca con un fazzoletto. A quel punto hanno rovistato ovunque alla ricerca di denaro contante, riuscendo a portare via la pensione da poco ritirata e alcuni risparmi. Il bottino ammonta a circa quattromila euro, stando alle prime ricostruzioni. La scoperta dell’accaduto è avvenuta soltanto nel primo pomeriggio.

L’allarme fatto scattare da alcuni vicini

Intorno alle 14 alcuni ragazzi che risiedono nell’appartamento sito al piano sottostante hanno avvertito dei rumori provenienti dall’abitazione dell’anziano. Consapevoli della sua presenza e del fatto che vi abita da solo, preoccupati dal fatto che potesse essere in pericolo, hanno allertato i vigili urbani di Agropoli, guidati dal comandante Carmine Di Biasi. Sul posto è intervenuta una pattuglia coordinata dal capitano Sergio Cauceglia. I caschi bianchi, una volta riusciti ad accedere all’appartamento, si sono trovati davanti il 90enne che si dimenava nel tentativo di liberarsi. Una scena straziante vedere l’uomo in quelle condizioni. Sono stati quindi allertati i sanitari del 118 e i carabinieri. I medici hanno appurato che l’anziano era in stato di choc e per questo è stato sottoposto ad ulteriori accertamenti.

Anziano derubato, caccia ai malviventi

I militari della compagnia di Agropoli, guidati dal capitano Fabiolo Garello, invece, hanno avviato le indagini per provare a ricostruire la dinamica dell’accaduto. Probabile che i malviventi abbiano agito a volto coperto. Un dato, però, appare certo: erano tutti della zona. Stando alle descrizioni dell’anziano, infatti, i malviventi avevano un accento marcatamente locale. Possibile, inoltre, che avessero seguito la loro vittima da tempo considerato che hanno atteso di entrare in azione quando era solo in casa e soprattutto dopo che aveva ritirato la sua pensione.

Tags

Ti potrebbero interessare

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it