Nomasvello
CilentoCronaca

Centola: terrazzamenti abusivi, c’è l’ordine di demolizione

Proprietario dovrà provvedere entro 90 giorni

CENTOLA. Ancora abusi edilizi nel territorio del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Le contestazioni arrivano dai Carabinieri Parco, stazione di Pisciotta, che nei giorni scorsi hanno accertato la realizzazione di opere senza regolare permesso nel territorio del Comune di Centola. In particolare erano stati realizzati tre terrazzamenti con muri di contenimento in blocchi cementizi, delle spallette laterali per arginare un impluvio naturale, in parte realizzato in calcestruzzo in parte con blocchi cementizi e una soletta armata in calcestruzzo. Inoltre, stando alle contestazioni dei forestali, era stato realizzato un movimento di terra di circa 150 metri cubi.

Terrazzamenti ed altre opere senza nulla osta del Parco

I terrazzamenti e gli altri interventi sono stati eseguiti in area C2 del Parco e senza il necessario nulla osta da parte dell’Ente. Per questo il direttore Romano Gregorio ha ordinato la demolizione degli abusi e il ripristino dello stato dei luoghi entro 90 giorni.

I rischi in caso di inottemperanza

L’accertamento dell’inottemperanza all’ordinanza costituirà titolo per l’acquisizione gratuita al patrimonio dell’Ente dell’area interessata dall’abuso e dell’area necessaria alla realizzazione di opere analoghe a quelle abusive, sino a un massimo di dieci volte la complessiva superficie utile abusivamente costruita. Il proprietario potrà comunque presentare ricorso contro il provvedimento.

Tags

Ti potrebbero interessare

Back to top button
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it