Forlenza
CilentoCuriosità

Eroi agropolesi della Seconda Guerra Mondiale: Giuseppe Monzo e Francesco Blasi

La storia

Il 31 ottobre 1942 fu conferita a Giuseppe Monzo, su proposta del Ministro della Marina Riccardi, una croce al valore militare “sul campo”. Benito Mussolini consegnò a Giuseppe Monzo la croce al valore militare, per tale atto eroico.

La motivazione:
“Imbarcato su una corazzata colpita da offesa subacquea nemica, durante una missione di guerra, essendo destinato alla zona danneggiata, manteneva contegno fermo e sereno e si prodigava con ininterrotto lavoro e con tutte le sue possibilità fisiche presso i locali allagati…
Mediterraneo orientale, 14/16 giugno 1943”.

Francesco Blasi ricevette due medaglie al Valore Militare nel 1938. La prima, l’8 gennaio 1938, dall’esercito spagnolo come volontario in Spagna nel Secondo Reggimento Italiano “Frecce Nere”. Gli fu concessa la: “Cruz Roja del Merito Militar” (Croce Rossa al Valore Militare).
La seconda dall’Esercito Italiano il 30 dicembre 1940.

Una medaglia di bronzo al Valore Militare perché: “Il 24 marzo 1938 il Caposquadra fucilieri guidava con calma, perizia e bello slancio i propri uomini all’attacco di forte posizione nemica…”.
Nelle foto: a sinistra, Mussolini consegna la croce al valore militare a Giuseppe Monzo; a destra Francesco Blasi volontario in Spagna.

Tags
Continua dopo la pubblicità

Ernesto Apicella

Editore di libri Turistici e Storici. Scrittore e ricercatore di storia locale. Tra le numerose iniziative culturali-sociali da annoverare: l'idea progetto per la realizzazione del Parco Archeologico nel Borgo Antico di Agropoli, di un Museo Civico nel Castello Greco-Bizantino e di un Parco Fluviale nel Fiume Testene. Da sottolineare, l'importante ricerca storico-religiosa sulla presenza di San Francesco d'Assisi ad Agropoli. Nel 2000 ha fondato l'Associazione Sbandieratori Agropolesi. E' amministratore di numerose pagine “Facebook” di promozione turistica, storica e per il tempo libero.
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it