Montella PrismArredo
AttualitàVallo di Diano

Rifiuti a Polla, botta e risposta tra Comuni e Provincia

Giuliano e Accetta replicano al presidente della Provincia Strianese

Dopo la nota della Provincia di Salerno con la quale si precisava che l’arrivo dei rifiuti a Polla era stato concordato con il territorio, il sindaco del centro valdianese, Rocco Giuliano e il presidente della comunità montana, Raffaele Accetta, replicano, smentendo quanto dichiarato da palazzo Sant’Agostino (leggi qui).

Ecco la nota stampa:

La ricostruzione dei fatti e delle ragioni sottese alla Ordinanza n. 2 del 30 luglio 2019 per l’allocazione di circa 2000 tonnellate di rifiuto“FUTA” nel territorio del Comune di Polla, data alla stampa dal Presidente della Provincia di Salerno, in un articolo pubblicato in data odierna dalla redazione di infocilento, dal titolo “Rifiuti a Polla: ordinanza concordata con il territorio” non è per nulla aderente alla verità per cui essa maggiormente offende ed indigna. Se quanto riportato nel titolo risponde al pensiero del Presidente restiamo sconcertati per la falsità e per la poco correttezza usata nei confronti del territorio.

Omettedal riferire il Presidente di non aver dato alcun riscontro agli atti eprovvedimenti del Comune di Polla, adottati sin dal lontano mese dicembre u.s.,in seguito alle prime notizie date dalla stampa circa una probabileindividuazione dell’area industriale del Comune di Polla per la collazione dirifiuti.

L’unicoriscontro è proprio dato dall’ordinanza in questione!

Pertanto,è assai singolare il modo con cui un Presidente, rappresentante l’interoterritorio provinciale, intende rispettare una parte di tale territorio ed iSindaci che pure la rappresentano.

Assaimaldestro è poi il tentativo di far apparire quasi come se la decisione assuntaunilateralmente fosse stata ampiamente partecipata agli scriventi nell’unicoincontro avuto il 17 Giugno u.s.

Sottaceil Presidente dal riferite che in tale riunione,  a cui i sottoscritti hanno partecipato e  resa possibile solo grazie allesollecitazioni del consigliere Giovanni Guzzo, alla presenza dei tecnici eresponsabili del servizio,  vi è stata laferma opposizione del Comune di Polla e della Comunità Montana ad unacollocazione di rifiuti nei territorio valdianese, restando d’intesa che visarebbero state ulteriori incontri all’esito della gara in scadenza il 16luglio per far fronte alla  situazione,definita in modo del tutto improprio emergenziale, essendo ben noto da oltredue anni la necessità di interventi di manutenzione all’impianto di Acerra.

Pertanto,al fine di far chiarezza circa la veridicità o meno di quanto affermato dalPresidente nel comunicato in questione ed un doveroso confronto sul tema deirifiuti, il cui servizio il Vallo di Diano ed in particolare il Comune diPolla, con senso di responsabilità ha per anni assicurato a buona parte delterritorio provinciale, si chiede quanto deciso nella Conferenza dei Sindacidel giorno 5 agosto c.a.,la revoca di detta ordinanza e ai ConsiglieriProvinciali una urgente convocazione del Consiglio aperto ai Sindaci e con  la partecipazioni dei tecnici e deiresponsabili già presenti alla unica riunione del 17 giugno 2019.

Inogni caso si rappresenta che il Comune di Polla promuoverà ogni azione legale atutela del proprio territorio e della comunità che rappresenta.

Padula6 agosto 2019

Tags
Continua dopo la pubblicità

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista in alcune televisioni locali.
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it