Pegaso Agropoli
Pegaso Agropoli
HomeLocalitàCilentoSanta Marina, il 7 agosto il premio Pasquale Fortunato

Santa Marina, il 7 agosto il premio Pasquale Fortunato

1gr. di Gennaro Carrano; Avanza la sera, di Mario Senatore; Credo in te, parola, Paola Marozin; Deserto di Antonietta Del Duca, Di polvere e di fumo, di Antonio Damiano; Donna di Luciana La Terza; L’età del mare di Milena Cicatiello; Nel Cilento della tua giovinezza, di Rosanna Petraglia; Nisciuno è uguale a n’ato di Irene Girolama Silvestri; Sirinata, di Pepe Biagio; questi i nomi, in ordine alfabetico, delle poesie finaliste della XIII edizione del Concorso poesia “Pasquale Fortunato”, dedicato quest’anno alla memoria di Annarita Antonia Barletta. La serata conclusiva si terrà, come ogni anno, il 7 agosto 2019, a partire dalle ore 21 nella Piazza antistante la Chiesa di Santa Marina.

A giudicare le poesie, scelte tra le liriche a tema libero provenienti da tutta Italia, la giuria composta da don Enzo Morabito, parroco della chiesa di San Giovanni Battista di Sapri, Gaetano Bellotta, giornalista ed insegnante, Rocco Ettorre, presidente dell’associazione “Valorizziamo Caselle” ed organizzatore del concorso poesia “Abele Parente” a Caselle in Pittari, Evidea Ferrara, dirigente scolastico, Vincenzo Folgieri, regista e attore, Domenico Sateriano, professore, scrittore e storico e Paola Tangrdi, Presidente della Pro Loco “Buxentum”. Un arduo compito quello toccato ai giurati, dato il particolare valore delle poesie che hanno concorso all’edizione 2019. Gli organizzatori hanno fatto pervenire le liriche alla giuria prive dei dati anagrafici per garantire imparzialità di giudizio.

Durante la serata conclusiva, le dieci poesie finaliste, saranno declamate da due lettori d’eccezione, Maria Giovanna Bruno e  Angelo Risi.

Il premio cultura sarà assegnato a Raffaele Riccio, autore del libro: “Mangiar sano con la dieta mediterranea: la cucina del Cilento. Piatti, tradizioni popolari e curiosità gastronomiche”. Docente di Storia e Filosofia presso il Liceo Scientifico “Giordano Bruno” di Budrio (BO), Raffaele Riccio si è occupato in modo particolare della cultura spagnola ed europea del tardo Cinquecento e del Seicento. Ha approfondito alcuni aspetti della filosofia umanistica. Ha pubblicato saggi e articoli in cui ha esaminato le problematiche connesse con la creatività dell’ingegno barocco (Huarte e Gracían, medicina ed ingegno barocco). S’interessa in modo particolare di storia dell’alimentazione e del rapporto intercorrente tra cibo e cultura. Ospite speciale l’attore Ciro Cascina.

A presentare la serata Marianna Falese e Olga Marotta, giornaliste e conduttrici televisive.

Intrattenimento musicale a cura di Ettorre Music Friends, Maestra Daniela Ettorre.

A fine serata sarà offerto un rinfresco dall’Amministrazione comunale per tutti gli ospiti, a cura della chef Maria Rina.

Comunicato Stampa
Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.
Maffei

Membership