Forlenza
CronacaGlobalIn Primo Piano

Droga per la Piana del Sele, smantellata rete di spaccio

13 persone in carcere, due ai domiciliari

Nella mattina odierna, in Eboli, San Luca (RC), Roma e Sulmona (AQ), Ufficialied Agenti di Polizia Giudiziaria della Compagnia Carabinieri di Eboli, con il supporto del 7° Nucleo Elicotteri di Pontecagnano hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misure cautelari (13 custodie cautelari in carcere, 2 custodie cautelari agli arresti domiciliari), emessa dal GIP del Tribunale di Salemo, su richiesta della D.D.A. nei confronti di 15 indagati, e notificato contestualmente avvisi di conclusione di indagini preliminari ad altri 10 indagati ritenuti responsabili, a vario titolo, del reato di “associazione per delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti”.

I provvedimenti scaturiscono da una complessa ed articolata indagine, avviata nel mese di dicembre 2015 – condotta dalla Sezione Operativa della Compagnia Carabinieri di Eboli con i tradizionali metodi di osservazione, pedinamento e controllo ed il supporto di attività tecniche – che ha consentito di accertare:
– Persistenza di un sodalizio criminale dedito al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, con base operativa nel comune di Campagna, capeggiato da soggetti della famiglia Del Giorno, contigui ad ambienti della criminalità organizzata della Piana del Sele;

– i legami del citato sodalizio con la famiglia “ndranghetista Giorgio, attiva nel comune di San Luca, per l’approvvigionamento dello stupefacente;

– le responsabilità degli indagati in ordine alla gestione delle “piazze” di spaccio di sostanze stupefacenti (cocaina, hashish e marijuana approvvigionate nell’hiterland napoletano e in varie località calabresi) nel Comune di Campagna e zone limitrofe attraverso una fitta e organizzata rete di pusher.

Nel corso delle indagini sono stati tratti in arresto, in flagranza di reato, 4 soggetti, sequestrati circa 100 gr. di cocaina, 1 Kg di hashish, 200 gr. di marijuana e 11.500 € in contanti, nonché segnalati all’Autorità Amministrativa decine di assuntori di stupefacenti. Uno degli indagati, destinatari della misura cautelare in camere, è stato altresì arrestato nella flagranza del delitto di detenzione illegale di due pistole.

Continua dopo la pubblicità
Tags
Continua dopo la pubblicità
blank

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it