Forlenza
CalcioSerie BSport

Serie B: l’ottimismo di Menichini, lo sfogo di Cosmi

Le parole dei tecnici di Salernitana e Venezia sulla gara di ieri

Ieri sera la Salernitana, nella gara d’andata del play-out di Serie B, ha superato, allo stadio “Arechi”, di misura il Venezia, per 2-1 con reti di Djuric al 14′ e Jallow al 25′ per i granata e Zigoni al 91′ per i veneti. Il risultato lascia tutto in bilico per la sfida di domenica, alle ore 18.00 allo stadio “Penzo”, dove una tra le due compagini lascierà gioco-forza, dopo un mese dal termine del campionato, la cadetteria.

Abbastanza soddisfatto della gara Menichini,  allenatore dei campani, che ha cosi commentato la gara:“E’ stato un peccato non aver realizzato il terzo gol che avrebbe ipotecato la salvezza. Nella ripresa non ci siamo abbassati per scelta, abbiamo cercato di ripartire sempre. Sotto di due gol il Venezia ha portato avanti anche i difensori e ci ha spinto ad abbassarci. Questo gol ci lascia un po’ d’amaro in bocca. Voglio guardare il bicchiere mezzo pieno, ho rivisto la Salernitana giocare e far circolare palla. C’è rammarico per il gol subito ma la prestazione c’è stata. Non era facile, abbiamo cercato di fare quello che abbiamo provato in questi giorni durante gli allenamenti. Abbiamo il 50% di possibilità di salvarci. I tifosi? Li ringrazio uno a uno, ci hanno fatto sentire il loro calore. Ho detto più volte che la Salernitana è un patrimonio della città. Dobbiamo essere un corpo unico per cercare di salvare la Serie B ”.

Duro Serse Cosmi, tecnico dei veneti, che ha rilasciato queste parole alla stampa: “Mi sono seduto sulla panchina aggiuntiva perché avevo tanta adrenalina e tanta tensione, tengo molto più a me stesso e non voglio farmi dedicare il campo sportivo al mio paese. Non stavo benissimo e certamente non voglio morire per chi mi ha obbligato a giocare.  Tolti i primi 20 minuti dove la Salernitana è riuscita a sfruttare un nostro errore con il colpo di testa di Djuric e la rimessa laterale del 2-0, poi per gli altri 70 minuti la partita l’abbiamo condotta noi. Se penso che al 90 perdevamo 2-0 allora posso dire che il risultato ci tiene in bilico, ma se analizzo la gara il risultato penalizza la mia squadra. Abbiamo creato tante occasioni anche sul 2-1 e non ci siamo mai esposti a contropiedi veri. Faccio un ringraziamento alla squadra perché non era semplice scendere in campo qui con questa cornice di pubblico”

Continua dopo la pubblicità
Tags
Continua dopo la pubblicità
blank
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it