Caseificio Colle Bianco
All news

Impatti ed opportunità per le imprese: il nuovo codice della crisi

Incontro venerdì 17 maggio a Sant’Arsenio

PwC TLS Avvocati e Commercialisti, in collaborazione con la Banca Monte Pruno, organizza un incontro per illustrare le novità introdotte dal nuovo “Codice della Crisi di Impresa e dell’Insolvenza”.

L’appuntamento nasce anche dalla volontà della Banca Monte Pruno di approfondire un tema di notevole interesse per le aziende grazie anche al supporto di un partner di rilievo.

Dalle ore 16:30 alle ore 18:30, infatti, venerdì 17 maggio p.v., la Sala Cultura della sede amministrativa della Banca Monte Pruno a Sant’Arsenio, ospiterà l’incontro.

Nello specifico, il 14 febbraio scorso, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il D.lgs n. 14/2019 recante il Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza che introduce, tra l’altro, nuovi obblighi di corporate governance in capo a tutti gli imprenditori, nonché nuove regole per la composizione della crisi d’impresa, nell’ottica di esprimere una nuova cultura del superamento dell’insolvenza vista come evenienza fisiologica nel ciclo vitale di un’impresa da prevenire e, nel caso, curare al meglio.

In questo senso, il legislatore ha previsto che, a partire dal 16 marzo 2019, l’imprenditore è tenuto ad adottare un “ assetto organizzativo, amministrativo, contabile adeguato alla natura ed alle dimensioni dell’impresa anche in funzione della rilevazione tempestiva della crisi e della perdita della continuità aziendale ” e quindi volto a verificare la sussistenza dell’equilibrio economico – finanziario ed il prevedibile andamento della gestione allo scopo di favorire l’emersione tempestiva dello stato di crisi in modo da consentire all’imprenditore di identificare in tempo utile le modalità di superamento della stessa.

Sono poi state introdotte le procedure di allerta da intendersi come strumento di sostegno diretto in prima battuta ad una rapida analisi delle cause del malessere economico – finanziario dell’impresa e destinato a risolversi, all’occorrenza, in un vero e proprio strumento di composizione della crisi funzionale al raggiungimento dell’accordo con i creditori.

È stato, infine, previsto l’ampliamento delle società che saranno tenute obbligatoriamente alla nomina dell’organo di controllo o del revisore. A far data dal 15 agosto 2020, le società dovranno, pertanto, adottare una procedura definitiva per il monitoraggio dell’andamento economico-finanziario tenuto conto degli indicatori della crisi elaborati su indicazione del CNDCEC.

Il programma prevede, dopo un aperitivo di benvenuto, i saluti di Michele Albanese – Direttore Generale Banca Monte Pruno, Giuseppe Gallo – Vice Presidente Camera di Commercio Salerno, Valentino Di Brizzi – Presidente Associazione Imprenditori Vallo di Diano, Nunzio Ritorto – Presidente dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Sala Consilina-Lagonegro.

Introdurrà l’incontro Claudio Costantino – Avvocato PwC TLS Avvocati e Commercialisti; mentre le relazioni saranno le seguenti: Il nuovo impianto normativo e i tempi di implementazione a cura di Gianclaudio Fischetti – Avvocato PwC TLS Avvocati e Commercialisti; L’adeguamento dell’assetto organizzativo, amministrativo e contabile alla luce del nuovo art. 2086 c.c. a cura di Pamela Terazzi – Avvocato PwC TLS Avvocati e Commercialisti; Gli strumenti di allerta della crisi a cura di Claudio Ferone – PwC TLS Avvocati e Commercialisti; mentre le considerazioni conclusive saranno a cura degli avvocati Gianclaud io Fischetti – Claudio Costantino – Francesca Maioli Castriota Scanderbech.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito