San Giovanni a Piro: promozione per il comandante Carmelo Fasano

Una promozione che Carmelo Fasano si è guadagnato sul campo

SAN GIOVANNI A PIRO. Con decreto del sindaco Ferdinando Palazzo, il tenente Carmelo Fasano, comandante della Polizia Municipale di San Giovanni a Piro, ottiene il grado di Capitano. Per Fasano una promozione che corona la sua attività di vigile, iniziata 17 anni fa. Un periodo che gli ha permesso di raggiungere questo traguardo che comunque non incide sul suo stato giuridico economico ma ha soltanto una funzione simbolica.

L’attività del neo capitano Carmelo Fasano nel territorio comunale di San Giovanni a Piro è stata sempre compiuta con impegno e dedizione e non senza difficoltà. Per anni è stato l’unico vigile urbano permanente in servizio, obbligato a far fronte personalmente a tantissime istanze ed esigenze che si moltiplicano notevolmente durante la stagione estiva quando San Giovanni a Piro e la sua frazione costiera di Scario, vedono aumentare esponenzialmente le presenze sul territorio.

Nel 2015 il Comune, in virtù della sua “solitaria opera prestata da Carmelo Fasano”, propose il conferimento della Stella al Merito del Lavoro. Ormai vicino all’età della pensione, per il comandante della Polizia Municipale arriva una promozione che si è guadagnato sul campo.

CONTINUA A LEGGERE

Luisa Monaco

Appassionata di fotografia, studia all'accademia delle arti. Ama scrivere e disegnare, segue la politica e la cronaca del suo territorio.

Un commento

  1. Leggo con piacere la promozione a “Capitano” del caro amico Carmelo Fasano per la locale Polizia Comunale di San Giovanni a Piro (SA), dove anche sono nato e vivo da residente. Mi àuguro che ci sia anche una vera ristrutturazione del Corpo della Polizia locale, realtà che vado dicendo e proponendo da decenni come consiglio alle varie amministrazioni. Perché, anche come immagine, non è possibile che ci sia un comandante Capitano e nessun altro vigile e graduato. Invece, secondo la logica, ci fosse al Comune di San Giovanni A Piro (SA), il comandante (ora) Capitano, con minimo un sottotenente, un maresciallo capo o maggiore, un vice brigadiere e un giovane vigile e che, tutti ambosesso, facessero regolare e dignitosa carriera. Altrimenti, proprio per Carmelo Fasano che stimo, sarebbe ridicolo avere e ricevere titoli (promozioni) per un Corpo di Polizia locale avente se stesso come solo rappresentante. Comunque, Benedizioni al capitano Carmelo e buon lavoro al servizio della collettività.
    Rev. Alberto Mazzeo Giannone, ministro di Culto protestante/evangelico- Scario (Salerno).

Sostieni l'informazione indipendente


Leggi anche
Close