Forlenza
AlburniAttualità

Postiglione, nuovo convegno sulla cura del creato

A presiedere l'incontro mons. Antonio De Luca. Il programma

Il 2 maggio a Postiglione, presso l’Oratorio Parrocchiale, si terrà il convegno “La Speranza, Virtù dell’uomo custode del creato”, inserito come approfondimento nel percorso diocesano di formazione per operatori pastorali delle foranie degli Alburni e del Fasanella.

Il percorso ha visto impegnati laici e presbiteri in un cammino sinodale e in sintonia con le linee pastorali di questa Chiesa Locale sul tema della Cura della Casa Comune, attraverso la rilettura dell’ Enciclica Laudato si’, articolata in vari incontri, tenuti da laici impegnati e sacerdoti della diocesi, tra cui il vescovo, Mons. Antonio De Luca.

Quest’anno, a differenza dei precedenti, l’Ufficio diocesano per il Progetto Culturale propone tre diversi convegni, uno per zona pastorale, per avere la possibilità di riflettere e confrontarsi sulle specificità socio-ambientali del territorio diocesano, morfologicamente disomogeneo a causa della sua estensione geografica. Verranno presi in esame, dunque, aiutati dall’intervento di esperti sul tema, le criticità, i punti di forza e le possibili linee di orientamento e di intervento per  ciascuna zona.

Il convegno, presieduto dal Vescovo Mons. Antonio De Luca, avrà il seguente programma:

Ore 18:30 arrivi e accoglienza presso la segreteria del convegno

Ore 19:00 Indirizzi di saluto:Don Simone Lacorte, Coordinatore Foranie Alburni e Fasanella;Dott. Mario Pepe, Sindaco Comune di Postiglion.

Introduce Don Giuseppe Radesca, Vicario generale e direttore Ufficio Progetto Culturale, “Testimoniare la Speranza nella prospettiva della Laudato Si”.

Modera dott.ssa Rosanna Lombardi, Coordinatrice Ufficio Diocesano Progetto Culturale.

Intervengono:Prof. Padre Ernesto Della Corte, biblista, docente stabile di Sacra Scrittura e di Antropologia Biblica presso l’ISSR San Matteo di Salerno, con relazione dal titolo “Concreare con mitezza: il dominio sul dominio”;Prof.ssa Daniela Baldantoni, Docente di Ecologia presso l’ UNISA, con relazione dal titolo “La cura della casa comune: criticità e prospettive”;Gli alunni della scuola primaria di Petina, classi IV e V, “Segni di Speranza. Un futuro possibile per la nostra terra”.
Sono invitati a partecipare tutti i sacerdoti, gli operatori pastorali, gli insegnanti di Religione Cattolica, i ministri straordinari della comunione, i catechisti, gli animatori liturgici, tutti i membri delle comunità parrocchiali, i sindaci, gli operatori ambientali e forestali, le associazioni di tutela dell’ambiente.

Tags
Continua dopo la pubblicità

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it