Terme Cappetta
AlburniAttualitàIn Primo Piano

Airbus Fly Your Ideas: è di Roscigno uno dei finalisti del progetto

Si tratta di Mario Capo, studente del Politecnico di Milano

ROSCIGNO. Un roscignolo nel progetto per l’Airbus Fly Your Ideas. Mario Capo, 22 anni, da 4 anni studia al Politecnico di Milano e attualmente è iscritto al primo anno di Laurea Magistrale in Ingegneria Aeronautica, nel team finalista al concorso del colosso dell’aeronautica.

La Fly Your Ideas offre agli studenti la possibilità di sviluppare idee eccezionali o innovative per l’industria aerospaziale del domani. «Dopo sei mesi di duro lavoro, è una gioia poter raccogliere questi risultati che vanno ben oltre le aspettative iniziali. Ci eravamo riuniti tra amici più che tra colleghi e per curiosità, o voglia di sperimentare, abbiamo scelto di partecipare. Il resto lo ha fatto il team spirit e la positività che si era creata nel gruppo. Una buona idea, se trova questo contesto, cammina da sola inarrestabile! E’un onore per me, poter rappresentare il mio piccolo luogo d’origine, al quale sono sempre grato. Anche adesso che, più che mai, mi sta spingendo con un sostegno ed un entusiasmo indescrivibili. Incrociamo tutti le dita per la finale del 28 giugno. Siamo orgogliosi e onorati di rappresentare il Politecnico di Milano per la finale di Airbus Fly Ideas», dichiara soddisfatto Mario, parlando di sé stesso e dei compagni di squadra, la Move-ez, composta da Vittorio Di Pietrantonio, Tommaso Cinelli e Daniela Agachi. Move-ez, la squadra del Politecnico di Milano ideatrice del progetto Swan-Smart Wheelchair, è tra le sette finaliste del concorso Fly Your Ideas di Airbus.

Il team è stato selezionato dagli esperti del costruttore per partecipare alla fase finale del contest internazionale, che invita gli studenti delle Università a sviluppare progetti innovativi nei settori chiave dell’industria aerospaziale: Elettrificazione, Servizi Dati, Sicurezza Informatica, Internet of Things (IoT), Intelligenza Artificiale e Realtà Mista. Move-ez potrà così presentare il proprio progetto, una sedia a rotelle intelligente per il trasporto aereo, il 27 giugno presso la sede centrale di Airbus, a Tolosa, per aggiudicarsi una ricompensa 45.000 euro. Inoltre gli studenti si raduneranno per lavorare nei centri di innovazione e ricerca e sviluppo di Airbus, al fine di approfondire, sviluppare un prototipo o visualizzare le loro idee grazie al supporto e agli strumenti tecnologicamente avanzati di Airbus.

Le squadre presenteranno i propri progetti agli esperti di Airbus e a personalità del mondo aerospaziale e accademico. Un evento che sarà trasmesso anche in diretta streaming per il pubblico internazionale. La squadra italiana concorrerà insieme ad altri team provenienti da Argentina, Germania, Grecia, Italia, India, Indonesia, Giappone, Moldavia, Paesi Bassi, Norvegia e Regno Unito, e 8 diverse università. I loro percorsi accademici spaziano dall’ingegneria all’informatica e dalle scienze naturali alla finanza. Le idee finaliste sono state selezionate al termine di una fase di sviluppo di tre mesi, che ha visto la partecipazione di 270 squadre provenienti da tutto il mondo. Per votare clicca qui. 

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito