Agropoli: respinta richiesta di Elvira Serra. Nessun errore nella delibera della discordia

L'ex vicesindaco chiedeva la modifica della delibera ritenendo di non averla mai avallata

AGROPOLI. La richiesta di modifica dell’errore materiale presente nella delibera dell’ottobre 2018 è infondata in fatto e diritto. E’ quanto ha stabilito la giunta comunale di Agropoli, respingendo la richiesta dell’ex vicesindaco Elvira Serra. L’atto cui si fa riferimento è quello in cui l’amministrazione comunale agropolese si schierava al fianco di Vallo della Lucania per chiedere di salvaguardare l’ospedale “San Luca”, evitando la modifica della rete dell’emergenza cardiologica campana.

Elvira Serra risultava tra coloro che avevano avallato la delibera; l’ex vicesindaco, invece, riteneva di non aver mai espresso il suo assenso e chiedeva la modifica del documento (leggi qui).

La richiesta ha definitivamente rotto i rapporti tra la Serra e gli altri componenti della giunta, tanto che il sindaco Adamo Coppola le ha revocato le deleghe. Ora l’esecutivo ha chiuso la vicenda, confermando che la richiesta di modifica è infondata, rigettandola. Insomma anche Elvira Serra avrebbe approvato l’atto con il quale la città di Agropoli si schierava al fianco di quella di Vallo della Lucania per salvaguardare il nosocomio, evitandone un possibile ridimensionamento.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Luisa Monaco

Appassionata di fotografia, studia all'accademia delle arti. Ama scrivere e disegnare, segue la politica e la cronaca del suo territorio.