Affare Fatto
CalcioSerie DSport

Serie D: il Picerno piega una Gelbison incerottata

I vallesi hanno incrociato nel pomeriggio la prima della classe

Nel pomeriggio di oggi, alle ore 15.00, la Gelbison, per il turno numero ventisette del campionato di Serie D, era di scena sul campo del Picerno, formazione capolista del gruppo H.  Il match, inizialmente in programma domenica e rinviato ad oggi causa la partecipazione di un giocatore a testa al torneo giovanile di “Viareggio”, è stato giocato allo stadio “Curcio” di Picerno,  sotto la direzione arbitrale del sig. Dario Madonia di Palermo coadiuvato dagli assistenti  Stefano Franco di Padova e Nicola Penasso di Albenga. Prima del calcio d’inizio i padroni di casa comandavano il raggruppamento, con un punto di vantaggio sul Cerignola, mentre i vallesi conservavano tre lunghezze sulle inseguitrici, nella lotta per evitare i play-out di fine stagione.

La formazione lucana, guidata dal mister Domenico Giacomarro, è stata praticamente perfetta in casa: sono dieci le vittorie sulle delle dodici gare giocate in casa, con un pari ed una sconfitta. La Gelbison ha avuto un rendimento altalenante in trasferta, dove sono arrivati tre successi, sei pareggi e quattro stop. Tante le assenze in casa Gelbison dove risultavano out i vari Chiochia, Rossi, Cammarota, Passaro, Mejri ed Esposito: De Felice, tecnico degli ospiti con una mediana da reinventare, si affida dal primo minuto a D’Agostino tra i pali, Grieco, De Angelis e Romanelli in difesa, Maiese e Hutsol sulle fasce, con Pipolo, Vaccaro e Caterino a centrocampo, De Luca e Merkay sono i due riferimenti offensivi.

Il Picerno parte forte e con Pitarresi, al primo minuto,  impegna subito  D’Agostino. I locali passano al decimo con Vanacore, difensore numero tre, che trova impreparata la retroguardia vallese.
Al ventesimo  il Picerno sfiora il raddoppio con Kosovan, mentre al ventisettesimo Esposito calcia alto a tu per tu con D’Agostino. La prima frazione, dove la Gelbison ha faticato, vede ancora Esposito, al quarantunesimo, mancare il colpo del k.o.

Nella ripresa si vedono i cilentani, al terzo, con Caterino, che calcia per la prima volta verso la porta di Fusco, esrremo difensore locale. Al sedicesimo è De Luca a beffare, per il gol del momentaneo pari, Fusco e compagni, ristabilimento così l’equilibrio iniziale.
I padroni di casa con Gallon, punta col vizio della rete, si riportano in vantaggio, al minuto trentadue, pe due ad uno. Nel finale i lucani gestiscono il vantaggio mantenendo invariato il parziale, portando cosi a casa i tre punti fondamentali per il salto di categoria.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito