Nomasvello
CalcioSerie DSport

Serie D: la Gelbison di fronte alla dura sfida contro la capolista Picerno

Formazione da inventare per De Felice

Sarà una Gelbison largamente rimaneggiata quella che dovrà affrontare, domani nel recupero, la capolista Picerno in trasferta. I rossoblù, che torneranno in campo diciassette giorni dopo la brutta battuta d’arresto in casa contro il Sorrento, sono chiamati alla prestazione d’orgoglio contro un avversario largamente superiore e primo in classifica. Tra l’altro l’occasione è ghiotta per i lucani: una vittoria contro la Gelbison significherebbe allungare sul Cerignola, distanziandolo di quattro punti, e mettere quasi fuori gioco il Taranto di Panarelli. I vallesi, tuttavia, contro le grandi non sono andati affatto male in questa stagione: un dato da prendere in considerazione, dato che l’unica sonora sconfitta arrivò a Cerignola con il 3-0 firmato Foggia, Lattanzio ed Esposito.

Giacomarro, tecnico del Picerno, si è schierato spesso quest’anno con il 3-5-2. Davanti a Coletta, la linea difensiva è formata da Fontana, Caiazza ed Impagliazzo. A centrocampo sugli esterni agiscono Vanacore a sinistra e Fiumara a destra, il primo promettente under autore di quattro reti in stagione. In mezzo mancherà il dinamismo di Langone, convocato nella rappresentativa di Serie D che affronterà l’Inter al torneo di Viareggio (così come il vallese Esposito), ma ci sono comunque Kosovan e Pitarresi: due giocatori di ottima tecnica. In avanti, poi, il duo delle meraviglie Santaniello- Emanuele Esposito: ventuno reti in due e giocate sopraffine. De Felice, che sarà squalificato, deve davvero scervellarsi per cercare di inserire in distinta una formazione competitiva. Ben nove gli assenti, Mejri e capitan Cammarota per squalifica ed Uliano,Chiochia, Rossi, Pipolo, Pifferi, Carrato e Vaccaro per infortunio, oltre al già citato Esposito nella rappresentativa di Serie D.

Tanti, quindi, gli juniores convocati per una partita sulla carta molto difficile con Merkaj e Passaro con probabilità alte di guidare l’attacco, data la loro forte intesa in campo. L’arbitro del match del Curcio sarà Madonia di Palermo, coadiuvato dagli assistenti Franco di Padova e Penasso di Albenga. Fischio d’inizio alle ore 14,30.

Tags

Ti potrebbero interessare

Back to top button
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it