Affare Fatto
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Agropoli, acquisto del castello: Comune vuole rinegoziare il mutuo

La città di Agropoli deve versare ancora 2,5 milioni di euro per l'acquisto del castello

AGROPOLI. Il Comune cerca un istituto di credito per la rinegoziazione del mutuo contratto per l’acquisto del castello. La città di Agropoli deve ancora versare 2,5 milioni di euro; la scadenza è fissata per il 31 marzo 2039. Il prestito era stato inizialmente contratto con Banca Intesa dalla società Stu. La partecipata fu costituita nel 2008 per acquistare proprio l’antico maniero. Tuttavia, con la liquidazione della società, avvenuta nel 2016 è stato l’Ente comunale ad accollarsi il mutuo.

Per le casse comunali i circa 2,5 milioni di euro sono una cifra ingente e per questo è stato predisposto un avviso pubblico per ridurre il valore finanziario delle passività e alleggerire il bilancio corrente nei prossimi anni. Ciò anche in considerazione del fatto che ” le condizioni di mercato attuali dei tassi dei mutui e finanziamenti rispetto a quelli attuati al momento della sottoscrizione del contratto determinano un’eccessiva onerosità dell’obbligazione assunta dal Comune con l’atto di accollo ed una rinegoziazione del rapporto in essere, mediante la revisione dei tassi stessi, si pone come adempimento doveroso ed urgente, al fine di risparmiare e ridurre le spese per interessi a carico del Comune”, fanno sapere da palazzo di città.

L’avviso pubblico predisposto dal sercizio finanziario del Comune di Agropoli, è quindi finalizzato alla ricrca di una società di mediazione del credito che possa proporre un’operazione di rinegoziazione del mutuo.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito