Gold Metal Bank
CalcioSerie DSport

Serie D: capitombolo Gelbison

I cilentani ospitavano il Sorrento

Nel turno numero ventisei di Serie D, nel girone H, la Gelbison, formazione che da diversi anni mantiene la quarta categoria, affrontava il Sorrento, società neo-promossa dall’Eccellenza campana. La sfida, disputata allo stadio “G.Morra” di Vallo della Lucania, era un banco di prova importante per entrambe le compagini, avversarie nella corsa alla salvezza. I cilentani, con sei punti di vantaggio sulla zona play-out, arrivano al match in un buon momento della loro stagione, il Sorrento, a cinque lunghezze dalla permanenza nella serie senza passare per la post season, è cosretto a centrare i tre punti, per accorciare sulle formazioni che la precedono. Severo De Felice, tecnico della Gelbison, si affida, dal calcio d’inizio a Viscido tra i pali, De Cosmi, Chiochia e De Angelis, Mejri e Rossi sugli esterni, con Cammarota, Pipolo e Uliano nel mezzo, Passaro affianca Merkay come terminale offensivo. 

I cilentani partono bene tenendo le adeguate distanze tra i reparti, la gara risulta abbastanza bloccata sino al trentanovesimo quando De Angelis porta avanti i rossoneri. Inutili risultano i tentativi dei vari Merkay, Rossi e Mejri che non trovano la via della rete nel primo tempo.

Nella ripresa la Gelbison crolla sotto i colpi di Vitale: il numero nove del Sorrento, classe 2001, va a segno due volte al cinquantanovesimo e al settantunesimo, indirizzando in maniera inequivocabile la sfida in favore degli ospiti. I rossoneri, a dieci dalla fine, trovano addirittura il poker con Herrera, mentre Passaro, al novantesimo, ammorbidisce il parziale sull’uno a quattro finale. Questa sconfitta accende, almeno momentaneamente, un campanello d’allarme in casa vallese, visto il k.o. arrivato contro una diretta contendente.
Tags
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker