AttualitàCilentoIn Primo Piano

Vallo della Lucania: allarme processionaria

Segnalazioni dall'area del Parco Spes

Con l’approssimarsi della primavera, si ripropone, nel Comune di Vallo della Lucania, un problema che affligge diversi territori.

Si tratta della processionaria, una tipologia di insetti molto particolare che, se nell’età adulta si trasforma in inoffensive falene, allo stadio larvale rappresenta un pericolo concreto per uomini, animali e piante. Le conseguenze di un eventuale contagio sono preoccupanti: i peli urticanti della processionaria, infatti, si arpionano alla vittima causando infezioni alle vie respiratorie e alle mucose.

Gli alberi di pino sono gli stalli prediletti da questi insetti che, proprio tra le fronde, nidificano durante l’inverno, in attesa di risvegliarsi in primavera. Alcune segnalazioni del rischio processionaria sono arrivate proprio in questi giorni. L’area in cui si manifesta la presenza di nidi di processionaria è nel parco Spes, a pochi passi dalla scuola Materna. L’appello è rivolto al Comune affinché intervenga.

La disinfestazione dei bruchi di processionaria, in Italia, è obbligatoria dal 2008. Ogni anno il Comune interviene, ma quest’anno il problema si è presentato in anticipo.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Costabile Pio Russomando

Studente universitario, iscritto alla facoltà di Lettere, inizia l'attività di giornalista nel 2013, collaborando con alcuni mensili cilentani e occupandosi dell'organizzazione di eventi sul territorio.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it