Affare Fatto
CalcioSerie DSport

Gelbison, De Hippolytis attacca: ”Deluso dal comportamento dei vallesi”

Lo sfogo del presidente agita l'ambiente rossoblu

Il presidente della Gelbison Ottavio de Hippolytis si è sfogato alla stampa ed ha lanciato un monito sul futuro della società rossoblù, giunta quest’anno all’ottavo anno di Serie D ed in piena corsa per la salvezza: in questo momento sono tre i punti di vantaggio sulla zona playout. Una manifestazione di disagio esplosa dopo il pareggio contro il Nardò di domenica: E’ stata una esperienza bellissima- ha dichiarato- ma sono rimasto molto deluso dal comportamento dei vallesi, i quali dopo essersi dichiarati di stare vicino alla squadra hanno girato le spalle e l’esempio più lampante lo si è avuto nell’ultima uscita casalinga nella quale abbiamo registrato solo 30 paganti. Poi mi viene detto detto devi mantenere la Gelbison tu e gli altri soci. La mia replica è stata chiara: bisognerebbe fare una compagine sociale di 30/40 soci che riescano a mantenere la società e non pesare solo su pochissimi soci” . De Hippolytis si è detto pronto a lasciare il club, dato che il sostegno iniziale da parte di qualche finanziatore è venuto meno, lamentando anche quella che lui definisce ”un’avversione” da parte di alcuni imprenditori vallesi. Un quadro complicato considerando che nemmeno il pubblico è molto presente sugli spalti del ”Morra”:
”Continuando in questa direzione” – aggiunge – ”ritengo che il futuro della Gelbison possa essere a rischio. Affrontare un’altra stagione come questa non è pensabile. L’auspicio è che qualcosa possa cambiare ma le premesse non sono delle migliori”.  I tifosi vallesi si augurano di non dover subire il clima di incertezza societario vissuto l’estate scorsa, ma le premesse sembrano esserci senza un deciso cambio di direzione.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito