Nuova Elite
CalcioCalcio FemminileSport

Calcio femminile: Salernitana corsara in Calabria

Terzo successo consecutivo per la formazione granata

Non c’è due senza tre. Nella 15a Giornata del Campionato Nazionale di Serie A2, la Salernitana Femminile espugna il PalaSport di Sangiovanni in Fiore(CS), superando con un meritato 3-1 la formazione di casa della Sangiovannese. Un successo importantissimo, il terzo consecutivo, a conferma del buon momento di forma che stanno attraversando le ragazze di mister Mainenti,  assente ma egregiamente sostituito da mister Pannullo. Salernitana che piano piano sta scalando una classifica che adesso la vede appaiata al Rionero al settimo posto, quota 19 punti: Rionero che sarà proprio il prossimo avversario granata, il 24 Febbraio al Palasport di Pontecagnano Faiano.

E’ della Salernitana la prima occasione del match, con Ierardi che conclude centrale . Dopo un tiro ai fin di palo di Audia, arriva il primo legno di giornata. E’ D’Angelo, con una sforbiciata, a colpire la traversa al 3’. La partita è divertente e ricca di occasioni. Al 4’ chance per le granata, Pisani serve Castagnozzi sul secondo palo, Gerace si immola in uscita e salva il risultato con un intervento miracoloso.  Al 7’ entra nel match anche De Marco, che si fa notare con una conclusione dalla distanza ben angolata, che Linzalone spizza in angolo con un bel tuffo. Al 10’ è ancora occasionissima Salernitana: Capolupo sfugge via sulla fascia, pallone sul secondo per Ierardi che da due passi spedisce a lato. Dopo due minuti si ripete l’azione, stavolta le protagoniste sono D’Angelo e Castagnozzi, con quest’ultima che calcia fuori. Il primo tempo si chiude con due legni: prima la traversa di Pisani, poi il palo di Audia, fanno preannunciare un secondo tempo ricco  di emozioni.

La ripresa inizia subito in quarta, con due conclusioni di bomber D’Angelo, che Gerace controlla senza problemi. Al 5’ il portiere della Sangiovannese compie il secondo miracolo, fermando una ribattuta da due passi di Ierardi, dentro l’area piccola. Al 10’ sono le padroni di casa ad andare vicine al vantaggio: bolide dalla distanza di Grotteria, palla stampata sulla traversa con deviazione. La partita è più che mai aperta, ed il gol per sbloccare il risultato sembra essere nell’aria. Lo segna infatti D’Angelo dopo pochi minuti, con un bolide di sinistro, dagli sviluppi di calcio d’angolo, che non lascia scampo a Gerace. Dopo nemmeno un minuto, arriva subito il pari calabrese. Punizione chirurgica di De Marco, palla nell’angolino ed equilibrio ristabilito.

Dopo qualche minuto di comprensibile sbandamento, le granata si ricompongono e ad 1’ dal termine siglano il colpo vincente. Azione manovrata, la palla arriva a Castagnozzi che serve tutta sola Ierardi sul secondo palo, che non può sbagliare. A nulla serve il portiere di movimento, Pisani chiude il match con un tiro dalla distanza a porta sguarnita, a 5 secondi dalla sirena.

 

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito