Affare Fatto
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Attraversa l’oceano in solitaria: Agropoli in festa per il record di Lukas Haitzmann

Uno straordinario risultato quello di Lukas Haitzmann

Record per Lukas Haitzmann. Ha attraversato l’Oceano Atlantico in 59 giorni, 8 ore e 22 minuti, da solo e senza assistenza, conseguendo un’ impresa storica ed è world record.

Il giovanissimo vogatore si è cimentato nel Talisker Whisky Atlantic Challange 2018, la regina delle gare di canottaggio oceanico e la più dura al mondo, stabilendo il record del più giovane ad aver intrapreso una simile sfida. Lukas è partito lo scorso 12 dicembre da San Sebastian de la Gomera (Isole Canarie) ed è approdato sabato scorso a Nelson’s Dockyard English Harbour (Antigua e Barbuda), intorno alle 18:30/19:00, ora italiana. Lukas è il primo austriaco, tra i primi tre italiani, ad aver stabilito un record. L’atleta, infatti, è nato in Gran Bretagna, ma sua mamma, Maria Sarno, è italiana, di Olevano sul Tusciano ed ha parenti ad Agropoli, e suo padre è austriaco.

Sulla sua imbarcazione, battezzata “Cosimo”, in onore dello zio materno scomparso prematuramente, disegnata dall’ingegnere Phil Morrison nel 2017, battevano bandiera italiana con il logo di Olevano sul Tusciano, inglese e austriaca «Noi tutti abbiamo dei limiti, fisici e mentali. Ma io sono convinto che i limiti non siano scolpiti nella roccia- aveva dichiarato Lukas nell’annunciare la propria impresa- Il mio obiettivo è superare me stesso e di stabilire un nuovo limite». E ce l’ha fatta il giovane vogatore, stabilendo un record come il più giovane e il più veloce atleta a compiere la traversata di 3mila miglia, affrontando onde di oltre 12 metri in completa solitudine e senza assistenza, monitorato solo da un collegamento satellitare e dando fugaci notizie giornaliere attraverso i suoi canali social.

Lukas è un appassionato di sport estremi, presto si iscriverà alla facoltà di ingegneria meccanica per affrontare al meglio le sfide in cui vorrà cimentarsi. « E’ stato sempre un avventuriero, atletico, curioso- racconta la cugina Marianna, di Agropoli- le sue passioni sono l’ingegneria meccanica e gli sport estremi. Il suo corpo è forte e ogni limite è una nuova sfida da superare, mentre il suo animo è gentile, dolce. Siamo tutti molto orgogliosi di lui». Intanto ad Olevano e ad Agropoli è festa per il record conseguito.

Tags

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito