AttualitàVallo di Diano

Trivelle nel Vallo di Diano: il “no” del Ministro Costa

Il Ministro Costa aveva anche minacciato di lasciare

E’ stato trovato un accordo tra Lega e M5s sul tema delle trivelle inserito nel Dl Semplificazioni in esame a palazzo Madama. 

Sul caso alta tensione nella maggioranza sul provvedimento con il ministro dell’Ambiente Sergio Costa che aveva minacciato di lasciare. ‘Passano per la valutazione di impatto ambientale, e io non le firmo. Mi sfiduciano come ministro? Torno a fare il generale dei Carabinieri, lo dico con franchezza’, aveva spiegato parlando della riforma della Commissione Via, il cui parere va sul tavolo politico. E dice no anche agli inceneritori perché, osserva, ‘volerli costruire è ideologia, non è economico’.

E’ stata dunque riconosciuta una “moratoria” di 18 mesi. “Questi 18 mesi di moratoria vanno messi a frutto per costruire un pensiero nobile ambientale ulteriore. Noi abbiamo circa 75 piattaforme offshore e 450 pozzi. Cominciamo a capire cosa fare di queste piattaforme e dei pozzi quando saranno esauriti. Questi 18 mesi sono una mediazione utile per arrivare a queste conclusioni, non per aspettare che magari arrivino a 36”, ha detto Costa.

Tra le novità anche l’aumento di 25 volte i canoni per le concessioni delle trivelle ma l’incremento è comunque ridotto rispetto alla proposta iniziale M5S di un incremento di 35 volte.

Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento e Vallo di Diano. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it