Affare Fatto
AttualitàCilento

A Camerota la formazione di nuove Guide Ambientali Escursionistiche

Protocollo d’Intesa tra Comune e Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche

“Ben 300 ore di formazione di cui

almeno 100 ad aria aperta, sul campo, nei territori da raccontare, vivere edescrivere, ed inoltre le aspiranti guide dovranno seguire lezioni su variematerie come leadership, gestione di gruppo, abbigliamento, attrezzatura,allenamento, alimentazione, riduzione del rischio, psicologia, Parchi ed AreeProtette, fiscalità, educazione ambientale e alla sostenibilità, project work,zoologia, escursione faunistica, primo soccorso outdoor, marketing epromozione, turismo sostenibile, turismo responsabile, ecologia, biodiversitàterrestre, cartografia, sentieristica, biodiversità marina, botanica, geologia,comunicazione, interpretazione ambientale. La Campania formerà così le nuoveGuide Ambientali Escursionistiche. Si inizierà Giovedì 10 Gennaio e siterminerà a metà Aprile”. Lo ha affermato ViennaCammarota, Coordinatrice delle Guide Ambientali Escursionistiche dellaCampania, Consigliere Nazionale dell’Aigae.

In Campania in soli 18 mesinecessari ben 3 corsi per rispondere alla voglia di Turismo Ambientale. Lenuove guide dovranno studiare anche Storia ed ecologia del paesaggio,Psicologia, Geologia, Pedagogia.

“Nella nostra regione, solo negli ultimi 18 mesi, abbiamo dovuto bandire ben 3 corsi e formare più di 100 guide perché il Turismo Ambientale ha un trend in forte crescita – ha proseguito Cammarota – e questa volta dopo Ischia e Costiera Amalfitana, partiremo dal profondo Cilento ed esattamente da Marina di Camerota.  Avremo ben 2 giornate dedicate esclusivamente alla Geologia di cui una con ben 8 ore di escursione geologica sul territorio, ma le Guide dovranno seguire anche lezioni riguardanti la storia del paesaggio, la climatologia e meteorologia. Attenzione particolare ci sarà per la pedagogia soprattutto ci soffermeremo sul metodo induttivo e deduttivo. Per quanto concerne la Psicologia le aspiranti guide dovranno seguire una lezione specifica riguardante la gestione dei gruppi e la gestione dei conflitti. Ricca sarà anche tutta la parte riguardante il primo soccorso pediatrico ed anche la parte che si svolgerà sul campo. Gli studenti seguiranno l’escursione notturna sulla botanica ma numerose saranno le esperienze ad aria aperta, nei territori, nei luoghi, sul campo con la geologia, con l’escursione serale sulla riduzione del rischio, con le esercitazioni riguardanti la cartografia e l’uso del GPS. Il Turismo Ambientale oggi chiede Guide sempre più preparate, aggiornate, formate. Sono felice che il Corso si svolgerà in un paese del  Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, dove l’ambiente rispecchia tutto quello che una guida ambientale racconta: bellezza della terra, selvaggia, ricca di verde, dalle distese infinite di ulivi,vigneti,grano ma anche terra  dalla morfologia aspra. Terra bagnata dal Tirreno e dalle sue ricchezze raffiguranti la ricchissima fauna selvatica, la flora e l’ambiente marino, dove inoltrandoci  nell’interno del parco troviamo le rocce calcaree,con i suoi fiumi,il grande massiccio del Cervati e degli Alburni. Tutto ciò è storytelling, leggenda,miti,storia. Ai giovani che inizieranno un nuovo percorso lavorativo  dico:osservate,assorbite tutte queste bellezze naturali e trasmettete. All’inizio ti chiederanno : “chi te lo fa fare”. Poi ti chiederanno come sei riuscito a farlo”.

“Abbiamo firmato il Protocollod’Intesa con l’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche – haaffermato Teresa Esposito, Assessorealla Cultura ed alle Aree Marine Protette del Comune di Marina di Camerota –mirando allo sviluppo di una collaborazione comune indirizzata a migliorarel’offerta turistica sostenibile oltre che la valorizzazione ambientale eculturale del grande patrimonio del nostro territorio.  E’ stato preventivato di potersi avvalere dipersonale qualificato ed esperto per istruire allievi ed organizzare percorsiescursionistici e far vivere ai turisti le riserve naturali presenti nel ParcoNazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, l’Area Marina Protetta diCosta degli Infreschi e della Masseta, così come tutti i beni culturali epaesaggistici di cui Camerota può vantarsi, contribuendo a sviluppare e soprattuttovalorizzare quel programma di turismo sostenibile che tanto favorisce il pianodi destagionalizzazione promosso da questa Amministrazione Comunale”.

A Marina di Camerota, dunque si formeranno le nuove Guide AmbientaliEscursionistiche. Giovedì per le tv e la stampa, briefing itinerante conescursione dedicata all’interpretazione ambientale lungo i sentieri di Marinadi Camerota.

“Il 2019 consacra il turismolento – ha dichiarato Nino Martino,Direttore Tecnico di AIGAE – a piedi, come uno degli elementi  trainanti l’economia sostenibile. Le GuideAmbientali Escursionistiche sono attive per la scoperta di nuove esperienze,per la riscoperta di luoghi dimenticati, per la valorizzazione di queiterritori che sono il cuore stesso del Bel Paese. Giovedì, per la stampaandremo, con le aspiranti guide, alla scoperta di tutti i sensi. Attivitàinterpretativa in stile parchi USA per imparare a perdersi prima di imparare aguidare gli altri alla scoperta del bello”.  

Giovedì 10 Gennaio, ore 10, appuntamentopresso la sala della Perla del Cilento, in località Porto, Comune di Marina diCamerota, inaugurazione del nuovo Corso di formazione per diventare GuidaAmbientale Escursionistica, alla presenza dei vertici nazionali di Aigae, delPresidente del Parco Nazionale del Cilento, Tommaso Pellegrino, del sindaco di Marina di Camerota,  MarioSalvatore Scarpitta, dell’Assessore alla Cultura di Marina di Camerota, Teresa Esposito, di Vienna Cammarota, Coordinatrice delleGuide Ambientali Escursionistiche AIGAE della Campania, di Nino Martino, Direttore Tecnico di Aigae, di Mauro Orazi della Giunta Esecutiva di AIGAE,  di direttori e presidenti di Parchi, AreeNaturali Protette ed amministratori regionali e locali. Subito dopo bellissimaescursione interpretativa, alla ricerca di tutti i sensi, per i vicoli, isentieri di Marina di Camerota, fino alla Torre, in alto, dinanzi al mare.  

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito