Nuova Elite
Serie DSport

Serie D: La Gelbison inaugura il 2019 ad Andria

Domenica primo impegno del nuovo anno

Primo impegno del 2019 per la Gelbison di De Felice. Dopo i quattro punti ottenuti nelle ultime due giornate del girone d’andata, inizia quello di ritorno con un’ardua trasferta al ”Degli Ulivi” contro la Fidelis Andria di Alessandro Potenza. In attesa di rafforzare una rosa carente, anche dal punto di vista numerico nonostante l’arrivo dell’under Caterino, specie in attacco, i rossoblu cercheranno di portare via almeno un punto ai blasonati avversari, che per la verità saranno molto rimaneggiati nel match dell’Epifania.

Un lazzaretto lo spogliatoio pugliese dato che mancheranno l’ex Cipolletta, l’esterno offensivo Adamo ed il centrocampista Petruccelli con Iannini, Bozic e Cristaldi non ancora al top e l’incognita legata alle condizioni fisiche di Gregoric. Non proprio notizie confortanti per una squadra che viene da due sconfitte consecutive (con Altamura e Gravina), ma che in casa ha ottenuto ben 18 punti sui 25 totali del loro settimo posto in classifica. Sarà interessante capire se Potenza continuerà a schierare il suo 3-4-3. Tra i pali, date le assenze, potrebbe tornare Addario, portiere over, al posto di Zinfollino. A centrocampo occhio ai discreti Paparusso e Piperis, mentre in attacco assai pericoloso può essere Siclari, vero colpo di mercato dei pugliesi, rilevato a dicembre dall’Audace Cerignola con esperienze importanti alla Nocerina ed al Potenza. La Gelbison, invece, dal punto di vista della condizione fisica non dovrebbe avere problemi e potrebbe quindi schierare quasi la formazione tipo.

Davanti a D’Agostino, la difesa a tre dovrebbe essere quella di Torre Annunziata (partita che è costato il clamoroso esonero del tecnico degli oplontini Squillante): Chiochia, Romanelli e De Angelis. Hutsol e Mejri dovrebbero agire sugli esterni con la cerniera formata da Uliano-Cammarota con gli inserimenti di Esposito a giostrare a centrocampo, mentre in attacco di nuovo spazio per il redivivo Passaro, giocatore dotato di ottima tecnica, al quale auguriamo la fortuna che non ha avuto in tempi recenti causa i continui infortuni, e Merkaj non più seconda punta come quando c’era Evacuo, ma centravanti a tutti gli effetti. La gara del ”Degli Ulivi” di domenica 6 gennaio sarà arbitrata da Giacomo Monaco di Termoli, gli assistenti saranno Leonardo Battista di Pesaro e Daniele Cordella della medesima sezione arbitrale. La gara inizierà leggermente più tardi rispetto all’orario federale: alle ore 15, anzichè le canoniche (per il periodo) 14,30.

Tags
Back to top button
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it