Affare Fatto
AttualitàCilentoIn Primo PianoLocalità

Cilento: si aprono le porte all’energia elettrica

Altri cinque comuni pronti ad installare le colonnine per la ricarica elettrica delle auto

L’energia elettrica – pulita e “green” – è il futuro. Lo sanno bene cinque Comuni del Cilento che, sulla scia della “rivoluzione sostenibile” che sta, ormai, invadendo l’intera penisola, si stanno preparando per l’installazione di colonnine per la ricarica elettrica.

La spinta innovatrice arriva dal Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni: l’Ente, infatti, ha firmato un protocollo d’Intesa con Enel X Mobility che ha, come oggetto, un programma di azioni volte alla realizzazione di stazioni di ricarica per i veicoli elettrici, con una conseguente promozione all’utilizzo della mobilità sostenibile. Tutti i Comuni del parco, dunque, sono chiamati ad aderire al progetto e a mettere a disposizione un’area specifica per la realizzazione di almeno una colonnina.

Il Comune di Laureana Cilento avrà una stazione di ricarica elettrica in Viale San Martino; una anche nel Comune di Giungano, in Via Terrone; Moio della Civitella, invece, vedrà la realizzazione di due colonnine, site nel parcheggio di Corso Garibaldi del Capoluogo Moio e nel parcheggio in Via D’Agosto della frazione Pellare; due le stazioni anche a Cannalonga, collocate nel parcheggio Via I Variante, e nel Comune di Sant’Angelo a Fasanella, nell’area pubblica situata a margine della SP12 e a via E. Fermi.

Gli interventi di installazione saranno completamente finanziati da Enel, che cederà, gratuitamente, ai Comuni le colonnine per una durata di 8 anni.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito