Affare Fatto
CilentoPolitica

Capaccio Paestum, Altracittà: chiediamo al Sindaco di seguire con serenità il percorso politico intrapreso

Appello in vista del consiglio comunale

Domani (e in seconda convocazione il 4 dicembre) è previsto il primo consiglio comunale dopo il ribaltone politico che ha visto nuovi ingressi nella maggioranza del sindaco Franco Palumbo e cambi nella giunta. Protagonisti i consiglieri di Altracittà, schieratisi al fianco del primo cittadino,  che ora, in vista del prossimo consiglio comunale, invocano il dialogo e chiedono al sindaco di andare avanti nel percorso politico intrapreso.

Ecco la nota di Altracittà

Il Movimento Civico “Altracittà”, oramai è parte della maggioranza per cui, nel pieno rispetto dei ruoli cercherà di dare il suo apporto al fine di veder realizzati i suoi obiettivi concordati con il Primo Cittadino.Essendo il nostro Movimento fondato su principi di democrazia e di riflessioni sulle problematiche del nostro territorio, ha sempre auspicato uno scontro politico basato sulle divergenze ideologiche e non di interessi, come lo stesso Sindaco ha precisato. Un problema può avere più soluzioni e, discutendone pacatamente, si troverà sempre la giusta misura per risolverlo.Quanto innanzi detto, sicuramente è il pensiero di tutti gli elettori che, come noi, non vogliono che la politica sia lo scontro personale degli attuali eletti.Già in campagna elettorale, il clima non è stato certamente dei più sereni ed a memoria d’uomo, mai vi erano  state accuse infamanti e lettere anonime.Avvicinarsi oggi alla politica è ad alto rischio e, ciò, giustifica come mai, molte persone di conclamata onestà e capacità si tengano lontano da essa. Ciò non è un bene.Il politico di oggi deve avere anche il coraggio di lottare e confrontarsi con la Magistratura poiché, oramai è di prassi, pensare che l’avversario politico si sconfigge non con delle idee o soluzioni brillanti e capacità imprenditoriale, ma con denunce e querele.  Ciò comporta, essendo per il Pubblico Ministero l’azione penale obbligatoria, che questi non possa esimersi dall’indagare ed aprire un fascicolo penale con la conseguenza che, il politico di turno per il semplice fatto di essere anche solo indagato, viene adito come incapace ed indegno di svolgere il suo ruolo a vantaggio dell’avversario. Se il politico poi viene assolto, come nella maggioranza dei casi, resterà sempre l’atavico dubbio sulla sua onestà ed innocenza che fa parte del nostro DNA.Gli elettori ed Altracittà si chiedono: E’ questa la vera politica? Questo metodo di fare politica porta utilità ai cittadini? Permette alle persone capaci ed oneste di avvicinarsi ad essa e dare il loro disinteressato apporto? Crediamo di no.Ed è per questo che Altracittà chiede, essendo domani ed, in seconda convocazione il 4 dicembre convocato il Consiglio Comunale, in primis, al Sindaco di seguire con serenità il percorso politico intrapreso per il quale, gli elettori di Capaccio Paestum, gli hanno dato ampio consenso, di fare bene il suo lavoro poiché ci sono tutti i presupposti, con l’aiuto dell’attuale maggioranza, di poter cogliere quei frutti promessi in campagna elettorale.Invitiamo la minoranza ad essere vera opposizione di idee e propositiva di soluzioni e di dialogare, mettendo da parte ogni astio personale, per il bene del nostro territorio.Ed in ultimo. Con l’augurio che questo appello venga preso in considerazione. A breve e sicuramente il 4 dicembre a.v. avremo la risposta sperando, per il bene di tutti, di non essere smentiti nei fatti.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito