Nuova Elite
CalcioSerie DSport

Serie D: La Gelbison cerca punti pesanti col Pomigliano

I vallesi devono iniziare a vincere gli scontri diretti per la salvezza

La Gelbison è uscita dal terribile uno-due tra Picerno e Taranto, decisamente rinfrancata, ma senza aver risolto i problemi di classifica. I vallesi si trovano ora a quota 14, a più due sulla coppia Sorrento-Sarnese. Una graduatoria piuttosto corta, in quanto la zona playoff dista appena quattro punti. Se c’è stata una grossa lacuna della squadra di De Felice in questa stagione, indubbiamente dobbiamo prendere in considerazione gli scontri diretti salvezza, specie in casa: ecco quindi che l’occasione utile per invertire il trend si presenta domenica 25 novembre quando i vallesi ospiteranno il Pomigliano. La formazione napoletana ha appena cambiato l’allenatore: Cioffi, dopo il deludente pareggio con l’Ercolanese, si è dimesso non senza polemiche: ”non mi sono andate giù certe situazioni createsi a fine partita, ma non chiedetemi cosa. Vi dico solo che mi aspettavo altri provvedimenti, e pertanto non baratto la mia dignità solo per incassare un contratto” – queste le sue parole indirizzate alla dirigenza del presidente Pipola. Al momento in cui vi stiamo scrivendo non è stato ancora nominato un sostituto, anche se in pole position sembra esserci l’ex calciatore del Napoli Carannante. Il Pomigliano si trova attualmente al penultimo posto in classifica con appena sei punti conquistati, frutto di una sola vittoria (a Nola) e di tre pari. Il peggiore attacco (appena 3 gol realizzati, due da Mimmo Girardi) mentre ben 17 sono le reti subite. Contro la Gelbison mancheranno sia Moi, roccioso difensore centrale adattato a centrocampista, ex Mantova, che l’under Costabile, entrambi squalificati. Tra i giocatori maggiormente da tenere d’occhio c’è Mimmo Girardi, punta dalle 33 primavere quest’anno in rete a Nola e contro il Gravina. Interessante anche l’esterno sinistro under Fiumarella, mentre con la squadra napoletana quest’anno vi è in rosa il grande ex dell’incontro Fabio De Luca.

Nella Gelbison resteranno da valutare le condizioni di Maiese, Rossi e Passaro, che dovrebbero restare ancora fuori. Davanti a D’Agostino, vera saracinesca contro il Taranto, infilato solo dal suo omonimo, dopo una serie di grandi parate, la linea difensiva dovrebbe essere composta da Manzillo, De Angelis e De Cosmi. In mediana c’è qualche problema: assente D’Angiolillo per squalifica, occorrerà valutare le condizioni di Sasà Esposito, mentre oltre ai confermatissimi Uliano e Cammarota, a destra spazio a Ferraioli. In attacco la coppia consolidata Evacuo-Merkaj. Fischio d’inizio del match del ”Giovanni Morra” domenica 25 novembre alle ore 14,30. L’incontro sarà diretto dalla signora Valentina Finzi di Foligno, gli assistenti saranno Bianchini e De Vellis entrambi della sezione arbitrale di Frosinone.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito