Affare Fatto
AttualitàCilentoIn Primo PianoIntervisteVallo di Diano

VIDEO | Punti nascita a Polla e Sapri: nulla di fatto nell’incontro a Roma

"Ministero fermo al decreto che prevede soglia minima di 500 parti"

Nulla di fatto per i punti nascita di Polla e Sapri. Questa mattina, a Roma, si è tenuto l’incontro tra i parlamentari salernitani del Movimento 5 Stelle e il ministro Giulia Grillo. Presenti anche Pietro Miraldi, portavoce del M5S e consigliere comunale di Vallo della Lucania e il consigliere regionale Valeria Ciarambino.

“Purtroppo il Ministero resta fermo al Decreto ministeriale che prevede la soglia minima di 500 parti annui”, ha spiega Miraldi.

Il Ministro e il suo staff hanno comunque ascoltato le istanze provenienti dal territorio, ma la palla passa alla Regione Campania che dovrà riformulare la richiesta di deroga.

Tags

7 commenti

  1. Ma Miraldi dove ha studiato alla scuola dei puffi?????????????? E’ a conoscenza che il suo partito è al governo????
    Ma come si fanno a dire delle Fesserie del genere? E Castiello poi?
    LO DICO DA EX ELETTRICE DEL MS5, MA CHE COSA C’ENTRA ORA LA GIUNTA REGIONALE?? SIETE AL GOVERNO, BASTA UN EMENDAMENTO AL DM ED E’ TUTTO RISOLTO!!!!!! Se volete vi passo un libro di diritto costituzionale (anzi, basterebbe quello di educazione civica delle elementari)
    Stiamo diventando quasi come il PD ed ho detto tutto …PERENNE SCARICABARILE….VERGOGNA!!!!!

  2. Infatti. NULLA DI FATTO UN CORNO! SIETE VOI AL GOVERNO! Questo parla di KM di distanza, di Decreti. Ma ha capito che stanno al governo?
    La battaglia va anzitutto fatta NEI CONFRONTI DEL MINISTRO GRILLO. Hanno la MAGGIORANZA IN PARLAMENTO, CHI PIU’ DI LORO?

  3. Perché vallo della Lucania non chiude non è una questione di numeri ma una questione solo politica. Vallo ha la deroga per un anno nel frattempo incrementerà le nascite con la chiusura di Sapri è Pilla è si salva è il senatore m5s che è di Vallo aiuterà il suo territorio a discapito dei vicini. Uno schifo!

    1. Hai ragione, la questione è sempre politica. ANCHE OGGI CHE CI SONO I 5 STELLE NULLA E’ CAMBIATO RISPETTO A RENZI E BERLUSCONI, UNO PEGGIO DELL’ALTRO. I NUMERI SERVONO SOLO A GIUSTIFICARE LE LORO MISERABILI SCELTE.

  4. Ma Castiello e Miraldi chi pensano di prendere in giro? De Luca è quello che è ma adesso basterebbe un emendamento a quel maledetto decreto. Uno schifo! E mi rivolgo stesso ai 5 Stelle Locali: al posto di fare propaganda volete aprire gli occhi o no? O anche l’odierno decreto non si modifica per colpa di chi c’era prima?
    Domenica sarò in piazza di Vallo di Lucania, e protesterò contro i 5 stelle. Spero non abbiano la faccia di mostrarsi anche lì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito