Affare Fatto
AttualitàCilentoIn Primo PianoVallo di Diano

Chiusura punti nascita di Polla e Sapri, martedì incontro col ministro Grillo

Perplessità sulla richiesta di deroga presentata dalla Regione

Il Senatore del Movimento 5 Stelle Francesco Castiello si è attivato col Ministero della Salute per fermare “l’improvvida decisione”, di chiudere i punti nascita di Polla e Sapri. Per Castiello ci sono le possibilità per ottenere una nuova deroga. Se ne discuterà martedì prossimo, quando il ministro Giulia Grillo incontrerà i parlamentari del comprensorio salernitano.

L’obiettivo sarà quello di portare a Roma le istanze del territorio e far comprendere quanto Polla e Sapri abbiano bisogno dei punti nascita. “Non è stato tenuto conto dell’isolamento geografico del Vallo di Diano, carente di soddisfacenti collegamenti viari, e dell’analoga situazione in cui versa il Cilento”, ha detto il senatore pentastellato. A tal proposito, durante un incontro sull’aumento dei tumori in Cilento, tenutosi ieri a Palinuro, sono state segnalate proprio possibili falle nella richiesta di deroga presentata dalla Regione Campania al Comitato Percorso Nascita, il cui parere risulta vincolante. In particolare, non sarebbe stata descritta come necessario la situazione delle due strutture ed il loro contesto geografico, né rispettate talune prescrizioni relative all’adeguamento dei presidi, in particolare quello di Sapri.

L’incontro tra il Ministro Giulia Grillo e i parlamentari salernitani di martedì, permetterà di avere un quadro più chiaro della situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito