Tolomeo
AlburniAttualitàIn Primo Piano

Sant’Angelo a Fasanella: scongiurati disservizi all’Ufficio del Giudice di Pace

Soddisfazione espressa da parte dell'amministrazione comunale

Il comune di Sant’Angelo a Fasanella, retto dal sindaco Gaspare Salamone, ha richiesto il mantenimento della sede dell’ufficio del Giudice di Pace sul territorio, facendosi carico delle spese di funzionamento e di erogazione del servizio, compreso il fabbisogno del personale amministrativo.

Una necessità condivisa anche con il comune di Ottati, il quale ha disposto l’utilizzo di proprio personale a tempo pieno presso tale sede con la qualifica di cancelliere: di tale mansione se ne occuperà Michele La Rocchia, che si recherà presso il comune di Sant’Angelo a Fasanella per una volta a settimana.

La copia dell’iniziativa, contenente la delibera, è stata trasmessa al presidente del tribunale di Salerno. Michele La Rocchia prende il posto di Antonio Reina che ha rinunciato all’incarico per motivi personali. Soddisfazione da palazzo di città: ”Per noi era importante garantire il presidio sul territorio – hanno fatto sapere – in questo modio abbiamo garantito il funzionamento dell’ufficio scongiurando disservizi all’utenza”.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito