Tolomeo
CilentoCronacaIn Primo Piano

Da Capaccio alla Calabria per rubare pigne: arrestati

Per i tre disposto l'obbligo di firma

Tre persone, un 30enne, un 31enne e un 45enne, tutti residenti a Capaccio Paestum, sono state arrestate per aver rubato delle pigne in un’area del Comune di Acquappesa (Cosenza). A scoprirli i carabinieri della Forestale, con i colleghi di Guardia Piemontese. I tre sono stati sorpresi in località Castagnola-Piano della Mola, mentre rubavano le pigne da alberi di Pino Domestico.

Al momento dell’arrivo dei militari, due di loro, muniti di appositi “ramponi in acciaio” sulle calzature e roncole tra le mani, si trovavano sopra alcuni alberi per tagliare le pigne. Alla vista dei militari, hanno provato a nascondersi ma senza riuscirci.

Il terzo uomo, invece, stava tentando di infilare le pigne in un sacco di nylon per poi caricarle su una autovettura. A pochi metri fa quest’ultima, i militari hanno trovato altri sacchi con all’interno le pigne, oltre 400 chili, pronti per essere caricati sul mezzo.

La raccolta è avvenuta senza alcuna autorizzazione, per questo motivo i tre sono stati arrestati e l’attrezzatura usata è stata sequestrata. Il materiale rubato è stato invece consegnato al legittimo proprietario.

Dopo la convalida, ai tre processati per direttissima è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di firma.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito