AttualitàCilentoIn Primo PianoVallo di Diano
Trending

Dimensionamento scolastico: nuovi indirizzi di studio in Cilento e Vallo di Diano

Ecco le proposte accolte e respinte

La Provincia di Salerno ha recepito le istanze provenienti da Comuni e scuole per il dimensionamento della rete scolastica. Toccherà alla Regione Campania prendere la decisione finale. Diverse le proposte che sono arrivate dal comprensorio del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, ma non tutte hanno avuto esito positivo.

Parere favorevole è stato espresso per la richiesta del Comune di Sanza che, d’accordo con quello di Buonabitacolo chiedeva l’istituzione sul proprio territorio di una scuola secondaria di Secondo Grado ad indirizzo Ipsar. Positivo anche il riscontro per l’istituto Ancel Keys di Castelnuovo Cilento, con il Comune che aveva proposto un indirizzo nautico e uno odontotecnico.

Da Sapri, invece, partivano quattro richieste, tutte accolte: la prima relativamente ad un indirizzo sportivo presso la scuola secondaria di primo grado; la seconda per l’attivazione presso il “Pisacane” di un corso serale e del progetto di educazione carceraria per gli indirizzi Ipsasr e Ipseoa; la terza per l’istituzione di corsi serali presso il Da Vinci di un indirizzo Cat; infine un indirizzo produzioni industriali e artigianali – manutenzione e assistenza tecnica, produzioni industriali e artigianali.

Sì della Provincia anche alla richiesta di Montesano sulla Marcellana di ottenere un corso serale presso l’Istituto Tecnico per il Turismo e a Roscigno la cui amministrazione chiedeva l’accorpamento all’I.C. di Roccadaspide. Infine Sicignano degli Alburni otterrà l’indirizzo sportivo presso la scuola secondaria di primo grado.

Tra le proposte bocciate quella di Casal Velino che sperava nell’istituzione di una scuola secondaria di Secondo grado ad indirizzo nautico o una sezione distaccata dell’istituto nautico.

L’esame passa ora alla Regione Campania, cui spetta l’ultima parola.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Sergio Pinto

Inizia da giovanissimo l'attività di giornalista, dapprima collaborando per una radio locale, poi fondando un free press nel territorio di Casal Velino. Successivamente ha lavorato con i quotidiani "La Città", "Il Mattino" e "L'Opinione". Fondatore della casa editrice e studio di comunicazione Qwerty, è stato editore e direttore responsabile del mensile "L'Informazione", distribuito su tutto il territorio cilentano. Dal 2009 è direttore di InfoCilento.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it