Affare Fatto
CilentoCuriositàVallo di Diano

I Luoghi di San Francesco nel Cilento e Vallo di Diano

Ecco alcuni luoghi di culto dedicati al Santo di Assisi

Una esistenza vissuta in povertà, nell’umiltà e con immensa devozione verso il Cristo. Fu questa la vita terrena di San Francesco, patrono d’Italia, nato ad Assisi nel 1182. Il Cilento è particolarmente legato al Santo che, secondo la tradizione confermata dalla storia, di ritorno dal suo viaggio in Oriente fece tappa ad Agropoli dove esiste anche un convento dedicato al frate.

Questo, però, non è l’unico luogo dedicato a San Francesco:

Convento San Francesco Altavilla Silentina, realizzato nel XV secolo dai Frati Minori francescani, che costruirono una struttura a due piani, con chiostro centrale, e con una chiesa dedicata al loro fondatore San Francesco d’Assisi, un refettorio, una biblioteca, e un oratorio. Sembra che la scelta della località dove fu costruito il convento sia dovuta alla presenza di una sorgente, chiamata al giorno d’oggi sorgente di San Bernardino.

Convento San Francesco nel comune di Lustra, precisamente tra le frazioni di San Martino e Rocca, fu edificato l’attuale convento di S. Francesco dei frati minori della provincia salernitana-lucana dell’Immacolata Concezione, detto anche Convento di San Francesco alla foresta.
La tradizione attribuisce a San Bernardino da Siena la fondazione del convento, avvenuta intorno al 1427.

Chiesa di San Francesco ad Agropoli, si dice che il santo giunse qui nella Primavera del 1222 ed il Convento, probabilmente, fu edificato nel 1230. Sono trascorsi circa 800 anni da quando nel 1222, in base alla storiografia ufficiale, S.Francesco d’Assisi venne in missione ad Agropoli. Ma come mai S.Francesco aveva intrapreso questa missione durata circa due anni (1221-1222) nel Italia Meridionale? Secondo il mio modesto pensiero perché voleva divulgare il suo nuovo messaggio di pace e di fratellanza tra Cristiani e Musulmani. Infatti nel 1219, nella sua missione in Terra Santa, all’arrivo in Egitto, S.Francesco non aveva una posizione chiaramente anticrociata, ma l’esperienza avuta lì, lo portò a rifiutare totalmente la guerra anche per scopi “religiosi”.

Chiesa e Convento San francesco a Teggiano, l’edificazione della Chiesa di San Francesco si fa risalire al periodo medievale, come si può vedere dal portale, datato 1307. Fino ai primi anni dell’Ottocento, la chiesa ed il convento che vi era annesso erano tenuti dai frati minori conventuali di San Francesco.

Convento San Francesco a Gioi Cilento, costruito nel 1466 a spese dell’università e con il contributo del popolo.

Convento di San Francesco a Padula, fatto costruire dal 1380, il convento fu voluto da Giovanni Tommaso Sanseverino. Nel 400 i lavori del convento vero e proprio, dopo l’innalzamento della chiesa, furono affidati ai frati minori osservanti di papa Martino V.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito