Agnone, pericoli alla navigazione: interdetto specchio acqueo

Danni causati dalle mareggiate dello scorso marzo

MONTECORICE. Possibili pericoli per le imbarcazioni che si trovano a navigare nello specchio acqueocircostante la testata del molo di sopraflutto del porto di Agnone. Lo ha reso noto il Comandante dell’ufficio circondariale marittimo di Agropoli, Giulio Cimmino, che ha firmato una nuova ordinanza per evitare situazioni di pericolo.

A determinare i problemi le mareggiate dello scorso 21 marzo per le quali il Comune di Montecorice ha anche chiesto il riconoscimento dello stato di calamità. In quell’occasione, infatti, si registrarono notevoli danni sia alla costa che alle barriere frangiflutti, compresa quella del porto con disgregazione dei massi che costituivano la testata del molo verso il mare aperto.

Una situazione che perdura tutt’ora con potenziale pericolo per la sicurezza della navigazione e per la pubblica incolumità. Per questo è stata vietata la navigazione, l’ormeggio, l’ancoraggio di unità di qualsiasi genere, la pesca, l’immersione ed ogni altra attività ad una distanza di 25 metri dalla testa del molo di sopraflutto. Ai trasgressori saranno comminate le sanzioni previste dal codice della navigazione.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Elena Matarazzo

Nata a Milano, si trasferisce giovanissima nel Cilento, la terra nella quale è poi rimasta a vivere e alla quale si sente particolarmente legata. Laureata in lettera, si occupa principalmente di arte, cultura e spettacolo.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!