Tolomeo
CilentoCronacaIn Primo Piano
Trending

Agropoli, morte di Antonella Casale: si attende l’autopsia

Giallo sulla morte della 54enne

VALLO DELLA LUCANIA. Sono state avviate le indagini per comprendere le cause del decesso di Antonella Casale, la 54enne morta dopo aver girovagato tra gli ospedali di Eboli, Agropoli e Vallo della Lucania.

Negli ultimi giorni la donna agropolese, con forti dolori ad un fianco, si era rivolta a diverse strutture sanitarie. Era stata rispedita puntualmente a casa per cure domiciliari.

Domenica notte il tragico epilogo. La giovane mamma è morta presso l’ospedale San Luca di Vallo dove era arrivata per la seconda volta nelle ultime 48 ore. I familiari hanno presentato denuncia ai carabinieri.

Sul caso la procura ha aperto un fascicolo di indagine. La salma della donna è stata posta sotto sequestro in attesa dell’esame autoptico.

«Antonella era stata negli ospedali di Eboli, Agropoli e Vallo della Lucania e sempre rimandata a casa per cure domiciliari» denunciano i familiari, che ora vogliono capire cosa è accaduto. Si è trattato di un decesso improvviso, apparentemente senza spiegazioni.

Un caso che ricorda la morte di Gaetana Incognito, la 47enne di Massa di Vallo morta un mese fa circa dopo un doppio ricovero all’ospedale San Luca. Il decesso probabilmente a seguito di una peritonite. Nel registro degli indagati, in questo secondo caso, sono finiti due medici in servizio presso del pronto soccorso.

Tags

5 commenti

  1. nn solo la sanita ma anche la giustizia sta al di sotto del livello 3 Mondo anche perche se funzionasse la giustizia nn ci sarebbero questi casi

    1. Come si giustifica in questo ospedale tantissimi morti senza motivazione ,senza spiegazioni a familiari ,non e possibile questa struttura per me non è idonea ,non funziona come dovrebbe funzionare ,con personale non qualificato non idoneo a svolgere il loro operato ,raccomandati ,a volte ,spiegatemi voi perchè risultano tantissimi decessi qualcosa c’è sotto ,per me sarebbe ora di chiuderlo e ospitare soltando delle pecore perchè non è idoneo ,per tantissime cose ,mentre i ministri fanno il bel tempo l’ospedale di agropoli non funziona e se funziona soltando d’estate a malappena ,ora e soltanto un pronto soccorsso per tamponare il paziente bisognoso ,ma vorrei essere spiegato da questi signori per quale motivo e stato costruito questa struttura fiore all’occhiello per questa cittadina ritenuta la perla del cilento ,come viene spiegato questa situazione penosa per il popolo agroplese ,dove ci dobbiamo recarci altrove ,risciando la morte per strada ,sapendo senza la certezza di arrivare vivi .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito