Tolomeo
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Anche il Comune di Laurito approva il regolamento per le “disposizioni anticipate di trattamento”

Ogni cittadino potrà esprimere le proprie volontà

LAURITO. Un altro Comune approva il regolamento delle modalità operative di ricevimento e registrazione delle disposizioni anticipate di trattamento (testamento biologico). Si tratta del Comune di Laurito, guidato dal sindaco Vincenzo Speranza.

Con l’ espressione DAT, si indica un documento in cui il disponente esprime le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari – di consenso o rifiuto rispetto ai trattamenti sanitari e alla donazione di organi e tessuti-; per “disponente”, invece, si intende ogni maggiorenne capace di intendere e di volere, e dunque in grado di decidere autonomamente per se stesso.

Sulla base della legge del dicembre 2017 – che tutela il diritto dell’individuo di decidere della propria vita – il disponente può indicare, inoltre, una persona di fiducia, maggiorenne e capace di intendere e volere, che comunichi con medici e strutture sanitarie, ne faccia le veci e lo rappresenti. Il fiduciario, da parte sua, accetta la nomina attraverso sottoscrizione della DAT – o con un atto successivo da allegare alla DAT – e può rinunciare, in qualunque momento con atto scritto e comunicato al disponente.

Le disposizioni anticipate di trattamento devono essere consegnate personalmente dal soggetto interessato, in busta chiusa; le DAT sono rinnovabili, modificabili, e revocabili e sono esenti dall’obbligo di registrazione e da ogni tributo, imposta, diritto e tassa.

All’elenco delle DAT potranno avere accesso: il disponente, il medico curante e il fiduciario.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito