Tolomeo
AttualitàVallo di Diano

Sanza, il messaggio del sindaco agli studenti: “Credete nel futuro, impegnatevi per cambiare il mondo; dunque studiate”

Domani il ritorno in classe

Credete nel futuro, impegnatevi per cambiare il mondo; dunque studiate”. E’ questo il messaggio del sindaco di Sanza, Vittorio Esposito, rivolto agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado che domani, 12 settembre, torneranno tra i banchi di scuola.

Un messaggio d’augurio per un anno scolastico che sia proficuo e pieno di impegno. Terminati ieri gli ultimi lavori di preparazione delle aule scolastiche che sono state tinteggiate e ripulite, in attesa che inizino i lavoro di riqualificazione delle Scuole elementari di Via Val D’agri, l’avvio dell’anno scolastico è previsto nella normalità più assoluta. Intanto però il sindaco Esposito e l’amministrazione comunale ha voluto rimarcare la necessità di un nuovo corso per la comunità di Sanza attraverso l’impegno che tra i banchi di scuola si dovrà profondere per costruire il futuro.

“Combattere la mediocrità dilagante; questo deve essere l’obiettivo da perseguire attraverso lo studio e l’apprendimento – ha commentato l’assessore alle politiche sociali del Comune di Sanza, Marianna Citera – Un impegno collettivo che deve interessare tutti, le famiglie, gli insegnanti, le istituzioni, dunque gli alunni ai quali va il nostro augurio di un anno scolastico ch porterà certamente soddisfazioni e risultati. Buon anno scolastico dunque alle famiglie, agli alunni, agli insegnati a cui va il nostro sentito ringraziamento per tutto ciò che fanno. Siamo e saremo al loro fianco per contribuire alla crescita culturale dei nostri ragazzi” ha concluso l’assessore Citera. L’amministrazione Esposito è impegnata nell’attuazione di un programma di crescita culturale della comunità con iniziative di spessore che mettono al centro la cultura e l’apprendimento.

“L’iniziativa Librando che abbiamo promosso nell’ambito del progetto Meeting del Cervati ha il solo obiettivo di portare tra le gente, nei vicoli e nelle piazze la lettura, dunque la conoscenza; un’esperienza di lettura collettiva che avvicina la gente, i giovani ai libri ed alla conoscenza – ha aggiunto il sindaco Vittorio Esposito – ne approfitto già da ora per annunciare il prossimo appuntamento, il 23 settembre con la lettura collettiva del romanzo storico: teste mozze, di Franco Maldonato, il piazzetta Santa Sofia dalle 21,00. L’arma collettiva per sconfiggere la mediocrità è la cultura. Noi ci crediamo” ha concluso il sindaco Esposito.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare