Tolomeo
AlburniAttualitàCilentoVallo di Diano

Cilento, Vallo di Diano e Alburni: al via l’anno scolastico 2018-19

La prossima settimana si torna tra i banchi

Anche nel comprensorio cilentano e valdianese, tra il 10 e il 12 di settembre, inizierà l’anno scolastico 2018-19 che vedrà gli studenti di ogni ordine e grado ritornare a sedere tra i banchi di scuola.

L’anno scolastico terminerà sabato 8 giugno 2019; nel rispetto di quanto previsto le attività didattiche si svolgeranno in 203 giorni feriali, inclusa la festività del Santo patrono, e vedranno la loro sospensione nei giorni di festività nazionale previsti dalla normativa statale.

Oltre alle sospensioni previste per le festività nazionali, sono state stabilite le seguenti interruzioni delle attività didattiche: i giorni 2 e 3 novembre per la commemorazione dei defunti, i giorni 4 e 5 marzo 2019 per carnevale, dal 24 dicembre al 5 gennaio per le festività natalizie, dal 18 al 24 aprile per le festività pasquali e i giorni 26 e 27 aprile 2019 in continuità dell’anniversario della Liberazione.

Inoltre sono state confermate, dalla giunta regionale, le seguenti celebrazioni: 27 gennaio, giorno della memoria, in ricordo della “Shoah”, 10 febbraio, giorno del ricordo, in commemorazione delle vittime dei massacri delle foibe, e il 19 marzo, festa della legalità, istituita dalla Regione Campania in ricordo dell’uccisione di Don Peppino Diana.

Nel comprensorio del Cilento, Vallo di Diano e Alburni la maggior parte degli studenti tornerà in classe mercoledì 12 settembre. Non mancheranno eccezioni: domani saranno già a scuola, ad esempio, gli studenti del Camera di Sala Consilina e del Sacco di Sant’Arsenio. All’Ancel Keys di Vallo Scalo il biennio rientra domani, il giorno dopo le altre classi. C’è inoltre chi addirittura posticiperà il rientro tra i banchi di quattro giorni: si tratta di Camerota. Un provvedimento voluto dal sindaco Scarpitta per favorire il percorso di destagionalizzazione del turismo.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare