Tolomeo
AttualitàCilento

Affondamento del sommergibile Velella, domenica cerimonia commemorativa

Una triste pagina di storia

Nel 1943 veniva affondato nei pressi dell’isolotto di Punta Licosa il sommergibile Velella. In occasione del 75° anniversario il Comune di Castellabate, in sinergia con l’associazione locale dei Marinai d’Italia che festeggia anche il suo 30° anniversario della fondazione del gruppo, ricorderà i 52 marinai caduti con una solenne cerimonia commemorativa domenica 9 settembre. Anche quest’anno si renderà onore alla memoria della vicenda storica dal triste epilogo attraverso un corteo a San Marco alla presenza di autorità militari, civili e religiose e della cittadinanza.

Il raduno è previsto in Piazza Giovanni Meola alle 9:30, l’inizio del corteo è previsto per le 10:30 con un itinerario che attraverserà Corso Umberto I per la deposizione della corona al Sottocapo Sommergibilista Carmine Passaro deceduto nel sommergibile Malachite. Successivamente il corteo proseguirà in Corso Vittorio Emanuele II con arrivo al porto per la cerimonia dell’alzabandiera, la deposizione della corona d’allora sulla lapide ai Caduti del Velella e per le allocuzioni del Sindaco e del Presidente ANMI Santa Maria di Castellabate.

Seguirà la celebrazione della Santa Messa e la deposizione di una corona in mare. Il sindaco di Castellabate Costabile Spinelli in merito alle celebrazioni: «La comunità di Castellabate si sofferma ogni anno sul grande valore della memoria di una tragedia storica legata al regio sommergibile che affondò nelle nostre acque con tutto il suo carico di vite umane, un atto sentito e doveroso che l’amministrazione e l’associazione locale dei Marinai d’Italia portano avanti affinché le future generazioni non dimentichino».

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare