Tolomeo
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Agropoli, la denuncia: “città preda di vandali”

"Lungomare la notte scorsa in balia di ragazzini"

E’ un’Agropoli ormai sempre più priva di controlli. Il malcontento cresce tra fenomeni di vandalismo e atti inciviltà ormai all’ordine del giorno.

Gli ultimi episodi sono stati segnalati la notte scorsa sul Lungomare San Marco dove un gruppo di ragazzini per ore è andato alla ricerca di legna ed altro materiale da usare probabilmente per il tradizionale falò della notte di Ferragosto.

“Stanotte il lungomare San Marco è stato in balia di un gruppo di una trentina di ragazzi”, denuncia un residente. Si tratta di giovani che tra urla e schiamazzi sono entrati anche in proprietà private portando via “tutto quello che poteva servire per falò”.

Una situazione andata avanti fino all’alba senza che nessuno sia intervenuto. Una denuncia, questa dei residenti del Lungomare, che si unisce a quella di ulteriori cittadini che anche in altre zone di Agropoli lamentano i medesimi problemi. “Purtroppo – dichiara un residenti dell’area portuale – i controlli mancano e ci sono personaggi che ne approfittano, siamo ormai preda dei vandali e degli incivili”.

Tags

26 commenti

  1. Erano attrrezzati con tre carrelli per la spesa (probabilmente rubati all’Eurospin) e sembravano una banda di predoni, da come parlavano e si comportavano si capiva la loro provenienza dai bassi fondi, sarebbe bastata una sola pattuglia in giro per il Lungomare e la zona Foce Testene per evitare tutto stò casino…

  2. Purtroppo Agropoli in estate è affollata da gente e lota, poi non solo,ci sono anche giovani del posto che non hanno un c…o da fare perché non c’è niente di niente in questa fogna di paese,e allora passano il tempo a bere e a fare stronzate. Bravo Coppola,pensa alle strisce blu. Dimettiti

    1. Condivido e vado oltre,il Sindaco ,quale Ufficiale di Governo, ha la facoltà,se non l’obbligo,di coordinare le forze di Polizia presenti sul territorio Comunale al fine di sopperire ad eventuali criticità circa la sicurezza e illegalità del territorio stesso,questi poteri,ammesso che lo sappia il nostro “sindaco”,vanno esercitati quando in un Comune succede quello che sta succedendo nella nostra Agropoli,ma il nostro “sindaco” pensa ad andare tagliando nastri di inaugurazioni finanche di sale gioco,strafegandosene della sicurezza dei cittadini, ma che vogliamo di più, Coppola !!!Vattene a casa assieme a tutti i tuoi aggregati.

  3. Vanno avanti tutte le notti, indisturbati e quasi tutti minorenni. fino all’alba.
    Ma portarli in caserma e farli venire a prendere dai genitori proprio no, eh?
    e magari dopo un bel controllo anche sul posto dove sono accampati? e un foglio di via?
    utopie da paese civile….

  4. Salve, sono un commerciante di via De Gasperi e vi confermo che la cosa si è ripetuta per tutto il pomeriggio di oggi 14 agosto.

  5. Perchè meravigliarsi, quando un fenomeno che dura da anni come il fitto selvaggio a soggetti squallidi non poteva portare ad altri risultati che questi. Visto che è inutile sperare nelle forze dell’ordine e men che meno della collaborazione della amministrazione, tanto vale approfittare del consiglio elargito dagli stessi carabinieri. Organizzare delle ronde composte da una decina di persone ben piazzate in modo da lasciare a questi animali un bel ricordo di Agropoli.

  6. in questo momento la spiaggia di san marco è un porcile. carabinieri zero. vigili zero. capitaneria zero.
    solo qualche ambulanza. complimenti sindaco, ha idea ci cosa significa gestire una città turistica?
    evidentemente no.
    per informarvi, bande di ragazzini con carrelli della spesa pieni di legna d’accatto sono andat avanti e indietro per ore. manco un vigile ausiliario….
    p.s. stanno bruciando anche plastica, per non farsi mancare niente.
    ma un po’ di vergogna voi amministatori? ridicoli.

  7. Il nostro sindaco è impegnato a mettere le telecamere nel centro di Agropoli ovviamente per far cassa e non per sorvegliare. Complimenti sindaco

  8. La maggior parte dei cittadini agropolesi ha votato questo sINDACO, che ricrdo essere delfino o meglio discepolo del sANTISSIMO, quindi non c’è altro da aggiungere che la buoan politica del fare debito e del parlare a vanvera sta continuando a dare i suoi risultati….. sotto l’era Alfieri le cose non erano migliori…..quindi Coppola non è l’unico resposnabile

  9. Il fenomeno dello sciacallaggio del legname dura da 20 anni. Si narra che i posti giusti da depredare siano tramandati da padre in figlio. Lo scorso anno, mentre una parte dei ragazzini prelevavano legname, altri si divertivano a defecare in giardino. Se già quest’anno non hanno cacato, allora è sintomo che la città sta progredendo e diventando una bomboniera a misura d’uomo.

  10. Il fatto che non hanno dato sfoggio sulla pubblica piazza delle qualità defecatorie pur continuando a devastare il resto non è sintomo di miglioria per parlare di bombiniera e misura d’uomo. Questa gente andrebbe ricondotta alla decenza con ogni mezzo. Poi se teniamo in considerazione gli ultimi 20 anni come dice Anonimo ci dobbiamo chiedere se la sinistra agropolese sia capace di amministrare o meglio se i personaggi dell’intero arco politico siano uomini veri o personaggi di avanspettacolo.

  11. Inutile lamentarsi a cose fatte, ormai il fenomeno è risaputo e si ripete ogni anno quindi giocate d’anticipo e provvedete di conseguenza. Una bella “lezioncina” è in grado di ammansire anche l’animale più irrequieto.

    1. Ho già provato in passato con le secchiate d acqua, ma poi ti fanno lo sfregio. Tralaltro sono tutti bambinetti, non è una cosa facilmente gestibile… A questo punto se facciamo un indagine costi/benefici quasi ci conviene comprare qualche quintale di legna e lasciarla già ordinata in spiaggia, al meno evitiamo che venga bruciata plastica e altre schifezze varie. Magari, visto che il falò è tanto richiesto, gestito in un certo modo potrebbe diventare motivo di attrazione e di guadagno per le attività del lungomare.

      1. Per questi “bambinetti”, oltre al reato di vandalismo (certo che fanno sfregi questa è terra di nessuno, sembra), c’è il reato di abbandono di minore. Poche notti fa sono stati inseguiti da un automobilista e dopo sono arrivati carabinieri. Questi cretini di notte giocano pure ad attraversare mentre arrivano auto di corsa. Aspettiamo l’incidente? (a parte il fatto che da ragazzino se ti beccavano i carabinieri calci in culo e a casa prendevi il resto….)

  12. Sono daccordo che se fittano i vasci si possono ritrovare solo munnezza
    Hai voglia di denunciare non succede nulla
    Che VERGOGNA

  13. Il fatto è che la gioventù moderna non ha rispetto per le cose altrui troppa libertà da parte dei genitori!

  14. Ma i genitori di questi baldi giovani sono al corrente che i loro figli sono in giro di notte a fare danni e soprattutto schiamazzi!???

    1. Saranno si al corrente di quello che fanno i loro figli,ma poichè sono stati educati da loro e principalmente perchè non rischiano niente per la strafottenza delle forze dell’ordine tutte.
      Se venissero presi,identificati e sanzionati,come si dovrebbe,la situazione cambierebbe sia per i ragazzi che per i loro genitori menefreghisti.
      Ma che aspettano mche succeda qualcosa di eclatante per intervenire e,nello stesso tempo,mettersi in mostra con i loro galloni di ufficiali.
      Si vergognino,loro, assieme a chi dovrebbe dirigerli,(Sindaco e Comandante VV.UU.) entrambi inetti!!

  15. Ma vi rendete conto ke cazzo dite vandali il sindaco nn e buono per una serata e un falo ma dove vivete sotto terra vergognatevi

  16. La porta del Cilento,un gioiello da tutelare e valorizzare.
    Il falò del 15 agosto è una tradizione molto gettonata che ad Agropoli si è rafforzata nel tempo diventando una festa esclusiva, anche perché nel resto d’Italia è vietato accendere fuoco in luoghi pubblici, ancor di più in spiaggia. Tanti anni fa c’era una gioventù più romantica e raffinata. Oggi ci sono vandali e la situazione diventa paradossale e incivile come già le telecamere di striscia la notizia mostrarono. Quella sera i vigili non lavorano o si nascondono per paura di essere licenziati perché se fotografati in sevizio in prossimità del luogomare san marco, sarebbero subito sanzionati e sospesi dal servizio con rischio licenziamento. Esiste una consuetudine di lasciar fare,senza multare. Oggi,però,la gioventù è fatta di bullismo,prevaricazione,delinquenza.etc. Questa romantica tradizione si è trasformata in uno scandalo a cielo aperto,una depredazione delle libertà dei residenti e dei turisti civili. Sarebbe opportuno che il Comune imponga che i falò del 15 siano gestiti solo da realtà organizzate,enti o associazioni. Altrimenti è meglio vietare perché senza regole prevalgono i vandali. La porta del Cilento è sempre in un limbo tra chiudere un occhio per accontentare tutti senza regole o affermarsi come modello di sviluppo pur restando fuori dal parco,cioè senza i rigidi e virtuosi vincoli presenti nel parco. Quanto cementare…?Quante colline splendide spogliare del verde per far spazio a cemento?ci sono vincoli o no? No. Sviluppare servizi di qualità e duraturi?o arrangiare con negozi che un anno aprono e poi chiudono?bettole poco eleganti,prive di identità, che non fanno scontrini? Pianificare servizi di accoglienza e migliorarne la qualità è il primo passo per attrarre un turismo di qualità,maturo e consapevole.O si preferisce attrarre solo irregolari ammassati in case a nero? Per avere una stagione che ormai si riduce a due mesi estivi? Non sarebbe meglio Pianificare una stagione estiva di sei mesi con servizi efficienti?con Strutture ricettive qualificate,offerta turistica trasparente,attrazioni per bambini maggiormente sviluppate,percorsi naturalistici maggiormente valorizzati, consorziare gli esercenti turistici per creare una sinergia virtuosa con un programma estivo da fare invidia alla riviera romagnola e per sviluppare un indotto turistico che potrebbe far arricchire non solo Salerno ma tutta la Campania.Insomma,da napoletano che villeggia da oltre 20 anni qui con diverse proprietà, vi dico che non possiamo restare solo una porta ma possiamo diventare il cuore del Cilento,se preferite la perla. Non nego l’inciviltà di alcuni napoletani che vanno assolutamente sanzionati,così come vanno sanzionati anche i paesani(perché spesso si chiude l’occhio e pure due). Bisogna dare l’esempio dimostrando disciplina sulle spiagge,facendo rispettare i regolamenti comunali nazionali(però senza perdere l’umanità e la tolleranza tipici di questo splendido popolo)

Ti potrebbero interessare