Tolomeo
CilentoCronacaIn Primo Piano
Trending

Violenze sessuali in una clinica di Agropoli: arrestato 57enne

Indagine era partita dalla denuncia di una donna straniera

I carabinieri della compagnia di Agropoli hanno dato seguito ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere – emessa dal GIP del Tribunale di Vallo della Lucania, su richiesta di questa Procura della Repubblica – nei confronti di un uomo del luogo, di 57 anni.

Il provvedimento restrittivo scaturisce da un’indagine dei militari della Compagnia cilentana, a seguito della denuncia di una donna di nazionalità straniera, residente a Castellabate, vittima di violenze sessuali, nel mentre era ricoverata presso una struttura sanitaria agropolese.

L’indagine era stata avviata agli inizi del mese di luglio in seguito alla denuncia presentata dalla donna che segnalava di essere stata ricoverata per degli esami diagnostici e in questa circostanza un dipendente della  clinica l“avrebbe costretta a subire rapporti sessuali all’interno del bagno della camera del reparto di degenza”.

Il 57enne è stato trasferito presso il carcere di Vallo della Lucania.

 

Tags

21 commenti

  1. Voi due anonimi che avete scritto sopra, perchè non inizaiate a scrivere i vostri nomi dopo i commenti?

  2. Le violenze sessuali non dovrebbero proprio accadere,poi queste ciciurnie perché non restano al loro parse a fare le m……e invece di rompere i coglioni in Italia?

    1. Perché scrivi in forma.anonima?
      Sei un verme,proprio come chi compie atti di violenza!Se la vittima fosse stata italiana??Doveva starsene chiusa in casa in quanto donna?
      Vergognati!

  3. Una domanda sorge spontanea ma questo signore lavorava in clinica per assistere i pazienti ?ma non per fare i suoi propi comodi?sei sposato?? Vergogna mille volte vergogna!!!

  4. QUANDO HO PARTORITO HO AVUTO IL PIACERE DI CONOSCERLI ,MARITO E MOGLIE SONO PERSONE CHE UMANAMENTE FANNO IL LORO LAVORO, CON UNA DOLCEZZA CHE POCHI HANNO,MI DISPIACE MA IO NON CI CREDO

  5. Io non ci credo è una persona molto a modo… Sono rimasta sola con lui in stanza,salendo dall sala operatoria, soli in ascensore, mai un segno di un comportamento scorretto MAI!!! Io stento a crederci!!!

  6. Se c’è stata la violenza allora il colpevole deve pagare, se per caso (come penso) sia tutta una messa in scena allora arrestate la tipa è buttate via la chiave.
    Un conoscente di Agropoli qualche anno fa, fu incastrato da un suo creditore, che mandando la figlia minorenne a sporgere denuncia, causò l arresto del tizio per pedofilia. Meno male è stata scoperta la verità ed il tizio risarcito. Purtroppo un processo del genere ti segna per sempre, anche se ne esci pulito.
    Speriamo sia fatta chiarezza su questa vicenda e sull altra…

  7. Nessuno condanna nessuno!!ma un dubbio mi viene lma se subisci una qualsiasi violenza (in questo caso si tratta di violenza sessuale )la vittima dice che gli ha chiesto di non denunciare !ma tutto colui che ha commesso il fatto avrebbe dovuto minacciare la vittima di non denunciare e non chiedere di non farlo?spero di essermi spiegata!la cosa mi puzza di bruciato! Inoltre la falsa testimonianza è un grande reato!+

  8. Nemmeno tutte le italiane sono sante ,ma dico io perché accanirsi sempre sui stranieri, si sbaglia???? Straniero o italiano che sia deve pagare. Punto. Io piuttosto vorrei accanirmi sulla giustizia italiana che non funziona per niente. Quello si mi fa rabbia. Se è stato lui allora deve pagare se invece è lei a testimoniare falso deve pagare lei. Perché questo accanimento sul fatto che è straniera??? Se era italiana allora era una vittima che faceva pena a tutti. Signori miei se è vero e una donna che ha subito violenza . Se è falso e una stronza che pagherà italiana o straniera che sia.

  9. Se la violenza, è stata tale, come mai questa brava donna nn ha emesso gemito? Ma! Forse xché le sarà piaciuto? Quando poi si è ritrovata con le tasche vuote, ecco che scatta la denuncia …..mah! Dubbi e incertezze persistono, speriamo nella giustizia italiana e sono molto vicina alla moglie e ai figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare