Tolomeo
CilentoCronacaIn Primo Piano

Choc in Cilento, rinvenuto cadavere di un uomo

E' stato rinvenuto dall'equipaggio di un peschereccio

Nella mattinata di oggi il cadavere di un uomo di 47 anni, Francesco Guzzo, è stato rivenuto a largo di Scario, nel Comune di San Giovanni a Piro.

A trovarlo è stato l’equipaggio di un peschereccio uscito per una battuta di pesca, ma il corpo era già stato segnalato da alcuni bagnanti che vedevano qualcosa galleggiare a pelo d’acqua a circa un miglio dalla costa. Immediatamente è stata contattata la guardia costiera di Palinuro, guidata dal comandante Giovanni Paolo Arcangeli, che è giunta sul posto con una motovedetta.

Inizialmente si pensava che il corpo potesse appartenere a Giuseppe De Maggio, il pilota 56enne dell’ultraleggero scomparso in mare nel maggio scorso e mai più ritrovato, ma questa ipotesi è stata subito esclusa. A poca distanza, infatti, era presente anche una piccola imbarcazione con a bordo un telefono cellulare. La vittima forse era uscita in barca ed in seguito ad un malore è finita in mare.

Una volta recuperato, il cadavere è stato trasferito al porto di Policastro Bussentino e da qui all’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Stando alle prime notizie, Guzzo, residente a San Giovanni a Piro, era partito dal porto di Scario nella primissima mattinata per andare ad un lido verso sud. È deceduto per annegamento. La barca è stata posta sotto sequestro.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare