Tolomeo
CilentoCronacaIn Primo Piano

Agropoli: Secondo blitz contro i fitti selvaggi

E’ avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri

E’ scattato nel tardo pomeriggio di ieri, prolungandosi per diverse ore, il secondo blitz contro i fitti in nero, sul territorio del Comune di Agropoli. Ad operare congiuntamente Guardia di Finanza e Carabinieri delle Compagnie locali, dirette rispettivamente dal capitano Ciro Sannino e dal capitano Francesco Manna, e la Polizia municipale, coordinata dal comandante Maurizio Crispino. Hanno interessato l’area del lungomare San Marco e di via Montessori. Finora sono stati circa venti gli immobili oggetto di controllo. Come di consueto, per i dati raccolti ieri, verranno compiuti degli approfondimenti per valutare le posizioni Imu dei titolari, quindi verranno consultate le banche dati del Comando di Polizia Locale e degli altri uffici comunali per controllare la presenza di eventuali autorizzazioni richieste dai rispettivi titolari per esercitare l’attività. Intanto, si sono avuti i riscontri del primo controllo, operato lo scorso 20 luglio: è emerso che su otto immobili controllati adibiti a casa vacanza, cinque sono risultati non in regola. Per i titolari è scattata la sanzione amministrativa pari a 1.721,53 euro, prevista per coloro che esercitano l’attività di casa vacanze abusiva ai sensi della Legge regionale n. 17/2001 art. 3. I controlli saranno operati anche nei prossimi giorni e toccheranno altre aree cittadine. «Come immaginavamo – spiega il Sindaco Adamo Coppola – i controlli congiunti operati dalle forze dell’ordine stanno iniziando a far emergere chi fitta in maniera abusiva. Una operazione che, oltre a non essere consentita dalla legge, abbassa il livello di qualità del turismo. Quindi colgo l’occasione per esortare chi offre in locazione immobili non idonei e coloro che lo fanno in maniera abusiva ad adeguarsi alla normativa e a mettersi in regola. Ad una location idonea corrisponderà un turismo di migliore qualità. Lavoriamo insieme affinché questo possa accadere. Nel tempo, sono convinto, ne beneficeremo tutti».

 

Tags

9 commenti

  1. Mastro Coppola,oltre alle strisce blu e a chi vende falsi sulle spiagge ti volevo avvisare che agli eventi che propongono le discoteche agropolesi con tutti gli annessi e connessi,non ci sono ne ambulanze ne soccorsi fuori se succede qualcosa . Si può provvedere? Grazie

  2. Un turismo migliore fatto di cosa? Cosa verrebbero a fare ad Agropoli? A pagare i parcheggi? A nuotare tra le alghe? Davvero signori…. Voi verreste in vacanza ad Agropoli? Sareste disposti a spendere 2/3000 euro ad Agropoli? Siete mai stati in Salento o in Sicilia o in Sardegna ? Avete visto cosa offrono a prezzi uguali se non inferiori?
    È inutile montarsi la testa, da noi vengono i Mao solo perché siamo il posto più decente (ed economico) nel raggio di pochi km. Mi dispiace dirlo, ma siamo condannati. Si salvi chi può.

  3. Controllate bene le traverse di collina San Marco che son tutti abusivi i fitti e vogliono fare i padroni del posto. I veri turisti scappano e non tornano più.

  4. Pensate a togliere la piovra…. un modo per colpire pure chi è del posto. Vi invieremo striscia la notizia, lo giuriamo.

  5. Caro anonimo se non ti trovi bene dove stai !e sottolinei tre volte Puglia!che non capisco il perché saranno cose tue oppure di gestione politiche diverse non mi interessa !perché anziché stare sempre li a giudicare non te ne parti per la Puglia Puglia Puglia!! Scusa ma e stato più forte di me!come vedi io lo firmo il commento !ma non abito ad Agropoli!!

  6. Bravo Cap e Bomba…fai i controlli ma non fare lavorare troppo i Vigili Urbani…loro sono abituati a fare le passeggiate serali con i telefonini a seguito per il centro di Agropoli by night….Applausiiiiiii

Ti potrebbero interessare